Declino della natalità, Giappone finanzia intelligenza artificiale per abbinare i single

Credito: Bruce Tang, Unsplash, 7L_LYjUmiNw

Il Giappone sta attraversando una crisi di natalità probabilmente senza precedenti e il problema sta soprattutto nel fatto che i giovani che decidono di sposarsi e di mettere su famiglia sono sempre di meno. Come spesso accade nel paese del sul Levante, anche in questo caso si è deciso di fare ricorso all’intelligenza artificiale, nonostante si tratti di un problema perlopiù sociale.

Intelligenza artificiale utile per abbinare i “cuori solitari”

Secondo un comunicato della AFP, che si rifà ad alcune dichiarazioni di un funzionario del gabinetto nazionale, le tecnologie relative all’odierna intelligenza artificiale possono essere infatti molto utili per abbinare i cosiddetti “cuori solitari”, e dunque aumentare le statistiche relative ai fidanzamenti e, si spera, ai matrimoni e alle gravidanze.

2 miliardi di yen per sostenere le “agenzie matrimoniali”

Proprio per questo il governo del primo ministro Yoshihide Suga ha dichiarato di aver stanziato altri 2 miliardi di yen per sostenere quegli istituti quelle società che gestiscono programmi per abbinare single eventualmente in cerca di un’anima gemella, quelle che in Italia definiremmo “agenzie matrimoniali”. Già metà delle 47 prefetture del Giappone hanno infatti introdotto sistemi di intelligenza artificiale nei propri servizi di matchmaking.

Intelligenza artificiale può fare un lavoro superiore

Secondo i funzionari, l’intelligenza artificiale può fare un lavoro superiore a quello degli esseri umani in quanto questi servizi di ricerca dei partner sono spesso gestiti da uomini che, altrettanto spesso, usano dei moduli standardizzati per acquisire le informazioni, come quelle relative agli interessi e agli hobby. Gli stessi odierni ed avanzati algoritmi di IA, inoltre, possono eseguire analisi molto più dettagliate e fruttuose, almeno si spera.

Declino della natalità e invecchiamento della popolazione

Il declino dei tassi di natalità della nazione è tra i più bassi del mondo, di molto inferiore al tasso che si richiede affinché la popolazione di una nazione resti più o meno stabile nel tempo. Il problema, però, non sta tanto nei nuovi nati ma nell’invecchiamento della popolazione che, nel Giappone, sta battendo tutti i record, una caratteristica che sta preoccupando da diversi anni i responsabili politici.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo