Dermatite atopica nei bambini, supplementi di vitamina D possono aiutare secondo studio

La vitamina B, sotto forma di integrazione dell’alimentazione, può alleviare i sintomi dei bambini con dermatite atopica grave secondo un nuovo studio pubblicato su Pharmacology Research & Perspectives.

Gli esperimenti

I ricercatori hanno fatto i propri esperimenti su 86 pazienti con condizioni infamatoria della pelle. Parte dei pazienti riceveva una sostanza placebo mentre altri ricevevano vitamina D. In più tutti i pazienti ricevevano una terapia di base con crema topica di idrocortisone all’1% per due volte al giorno, il tutto per una durata di 12 settimane.

Risultati

Alla 12ª settimana il gruppo trattato con integrazione di vitamina D (più il trattamento con la crema topica) vedeva un miglioramento significativo rispetto al gruppo placebo.
Secondo quanto affermano i ricercatori nell’abstract dello studio, l’integrazione di vitamina D può essere considerata come un trattamento adiuvante molto efficace per contrastare i sintomi della dermatite atopica grave.

Che cos’è la dermatite atopica

La dermatite atopica è una malattia della pelle di tipo infiammatorio e di tipo cronico che vede riacutizzazioni intermittenti e in generale ha un impatto sulla qualità della vita del paziente.
È una delle malattie della pelle più comuni nei bambini e tra i sintomi ci sono prurito, placche eczematose e barriera epidermica difettosa.
Le cause, ad oggi, non sono ancora ben comprese. Secondo i ricercatori sono da ricondurre ad una interazione alquanto complessa di vari fattori tra cui una disfunzione delle risposte immunitarie, fattori genetici e fattori ambientali.
I trattamenti odierni per la dermatite atopica vedono l’utilizzo di agenti immunomodulatori, tra cui steroidi topici e/o orali e inibitori topici della calcineurina.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook