Dieta DASH riduce anche rischio di insufficienza cardiaca secondo studio

La dieta DASH (Dietary Approaches to Stop Hypertension) è una dieta pensata per contrastare l’ipertensione tramite soprattutto il consumo di frutta,i verdura, noci, pollame, cereali integrali, pesce e latticini a basso contenuto di grassi.
La stessa dieta tende a ridurre il consumo di alimenti quali sale, carne rossa, dolci e bevande zuccherate e tende ad avvicinarsi, come concetto, alla dieta mediterranea dalla quale prende le distanze, sostanzialmente, solo per il limitato consumo di latticini e per il limitato consumo di bevande alcoliche come il vino.

Secondo uno studio, apparso sull’American Journal of Preventive Medicine, questa dieta si può rivelare molto utile anche per ridurre il rischio di insufficienza cardiaca nelle persone con un’età inferiore ai 75 anni.

Condotto da un gruppo di ricercatori del Wake Forest University Baptist Medical Center, lo studio si è avvalso dell’analisi dei dati di 4500 persone che portavano avanti proprio la dieta DASH. I risultati dimostravano che le persone sotto i 75 anni che seguivano in maniera ferrea la dieta DASH potevano vantare un rischio più basso di insufficienza cardiaca rispetto alle persone che aderivano meno strettamente a questa dieta.

Secondo Claudia L. Campos, professoressa di medicina interna ed una delle autrici della ricerca, questo studio “ha dimostrato che seguire la dieta DASH può ridurre il rischio di sviluppare insufficienza cardiaca di quasi la metà, che è meglio di qualsiasi altra medicina”.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Resta aggiornato su Facebook