Dipendenza da cocaina, scienziati scoprono che sostanza può prevenirla nei topi

Credito: Karolina Grabowska

Livelli più elevati di serotonina possono rivelarsi utili per prevenire la dipendenza della cocaina nei topi secondo un comunicato emesso dall’American Association for the Advancement of Science. Uno studio intitolato “Meccanismo sinaptico alla base della modulazione della serotonina nella transizione alla dipendenza da cocaina” e pubblicato su Science descrive la scoperta di un particolare meccanismo riguardante il ruolo modulatorio della serotonina per quanto riguarda la ricerca compulsiva di cocaina e dunque la dipendenza da questa sostanza nei topi nel corso degli esperimenti effettuati da Yue Li e colleghi.[1]

La dipendenza dalla cocaina

La cocaina può creare dipendenza agendo sulla ricaptazione di diversi neurotrasmettitori chiave tra cui dopamina e serotonina. Proprio per questo la cocaina, così come altre doghe, può avere effetti euforici. La caratteristica che interessa maggiormente gli scienziati, però, sta nel fatto che non tutti i soggetti che assumono cocaina poi ne diventano dipendenti.
Secondo il comunicato della stessa AAAS, infatti, quando si rendono conto delle conseguenze avverse prodotte dalla sostanza alcuni soggetti che ne fanno abitualmente uso poi non riescono a controllarsi. La continuano ad assumere, anche in maniera compulsiva. Si tratta di utenti chiaramente più suscettibili rischio della dipendenza ma le cause che si celano dietro questa differenza non sono ancora ben note.[1]

Il delicato equilibrio tra serotonina e dopamina

Il consumo di cocaina innesca principalmente due fenomeni nel cervello: l’aumento della dopamina, che poi può provocare la compulsione, e l’aumento della serotonina, che invece contrasta la compulsione. La dipendenza sembra verificarsi quando c’è uno squilibrio nell’attivazione di questi due neuroregolatori e quando la dopamina viene maggiormente attivata rispetto alla serotonina.[3]
Secondo Christian Lüscher, il primo autore dello studio, la dopamina sembra attivare una sorta di “plasticità sinaptica” a sua volta causata da un consolidamento delle connessioni sinaptiche che esistono tra la corteccia e lo striato dorsale. Si tratta di una simulazione forte che innesca il sistema della ricompensa e dunque la compulsione. La serotonina, invece, sembra avere un effetto diverso, anzi opposto: diminuisce il consolidamento suddetto, e provocato dalla dopamina, e regola, tenendolo praticamente sotto controllo, il sistema della ricompensa.[3]

Accumulo di serotonina extracellulare sembra prevenire dipendenza

Nel corso degli esperimenti che Li e colleghi hanno effettuato sui topi transgenici e non, i ricercatori si accorgevano che la cocaina tende a legarsi ai trasportatori della serotonina bloccandone la ricaptazione. Ne consegue un livello più alto di serotonina extracellulare, una sorta di “accumulo” che poi causa l’attivazione del recettore della serotonina 5-HT1B e una depressione presinaptica.
Può quindi seguire una mancata trasmissione tra le sinapsi della corteccia orbitofrontale e dello striato dorsale, una cosa che sembra prevenire la dipendenza dalla sostanza nei topi non transgenici.[1]

Serotonina importante nella dipendenza da cocaina secondo i ricercatori

Nei topi transgenici, invece, i trasportatori della serotonina non si legavano alla cocaina e la stessa serotonina extracellulare non si accumulava. In questi topi la dipendenza compulsiva avveniva ed era in generale più alta.
Secondo i ricercatori la serotonina riveste un ruolo molto importante per quanto riguarda lo sviluppo della dinuovoarticoloons-20210911232049pendenza da cocaina. Gli stessi scienziati, pnuovoarticoloons-20210911232341erò, ammettono che ulteriori studi debbono essere fatti per capire meglio il meccanismo neurale della modulazione della serotonina.[1]

Note e approfondimenti

  1. Increased serotonin prevents cocaine addictio | EurekAlert! (IA)
  2. Synaptic mechanism underlying serotonin modulation of transition to cocaine addiction (IA) (DOI: 10.1126/science.abi9086)
  3. How serotonin curbs cocaine addiction – Communiqués de presse – UNIGE (IA)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un blog, non un sito di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Data articolo