Dispositivo a luce ultravioletta ad onde corte distrugge patogeni negli ospedali

Il dispositivo creato dai ricercatori si serve di 118 LED all'ultravioletto per uccidere i patogeni (credito: FBH/P. Immerz)

Un nuovo sistema di diodi emettitori di luce ultravioletta per uccidere i germi nelle strutture ospedaliere stato proposto da ricercatori del Ferdinand-Braun-Institut. Questi dispositivi di irradiazione al LED emetterebbero luce ultravioletta ad onde ultracorte senza procurare effetti collaterali alle persone.
I ricercatori hanno già creato uno prototipo e lo hanno consegnato all’ospedale Charité per le prime prove.

Le infezioni procurati dai germi ospedalieri sono infatti una piaga: si calcolano che siano tra le 400.000 e le 600.000 le persone che ogni anno vengono infettate da germi ospedalieri e che da 10.000 a 20.000 siano quelle che poi muoiono.
Nella maggior parte dei casi, poi, sono patogeni multiresistenti, ossia resistente agli antibiotici per i quali non c’è praticamente trattamento.

Il dispositivo creato dai ricercatori dell’istituto tedesco emette una luce a lunghezza d’onda di circa 230 nanometri. Questa luce non penetra negli strati viventi della pelle, contrariamente alle radiazioni ultraviolette ad onde lunghe. La stessa luce, però, risulta sufficiente per uccidere i patogeni multiresistenti e senza effetti collaterali.
Il dispositivo creato dai ricercatori vede la presenza di 118 LED su una superficie di circa 8 × 8 cm. Con una potenza di irradiazione massima di 0,2 mW per centimetro, questo piccolo dispositivo potrà uccidere i patogeni.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook