Donne con livelli di testosterone più alti più resistenti nella corsa secondo studio

Un nuovo studio conferma che l’aumento del livello di testosterone del corpo delle donne può migliorare l’attività fisica di queste ultime.
La ricerca, apparsa sul British Journal of Sports Medicine,2 conferma nello specifico che maggiori livelli di questo ormone possono aumentare, in maniera anche abbastanza significativa, la resistenza e la capacità di correre più a lungo nelle giovani donne.

Gli stessi risultati mostrano anche che il testosterone può aumentare la massa muscolare e non a discapito del peso corporeo.
Questa ricerca conferma dunque le preoccupazioni riguardo alla partecipazione delle atlete con alti livelli naturali di testosterone alle gare di atletica e in generale nello sport. In particolare qualcuno ritiene che quelle donne che mostrino livelli di testosterone che rientrino nell’intervallo dei livelli maschili non debbano competere contro le donne con livelli normali.

Secondo un regolamento stabilito dall’associazione internazionale delle federazioni di atletica leggera (IAAF), queste donne, per poter gareggiare, devono abbassare i livelli di testosterone a meno di 5 nmol per litro di sangue per le gare internazionali di media distanza, una decisione che è stata criticata da molte parti considerando che si parla di livelli di ormoni naturali e che quindi potrebbero essere considerati una dote naturale in sé e non un vantaggio acquisito artificialmente.

I ricercatori hanno testato l’impatto dei maggiori livelli di ormone sulle prestazioni aerobiche, in particolare su donne che correvano su un tapis roulant. Hanno inoltre eseguito gli stessi test di impatto sulle prestazioni anaerobiche, ossia a esercizi fisici che richiedono solo brevi raffiche di energia.
Gli stessi ricercatori misuravano la percentuale di grasso corporeo e la massa muscolare magra all’inizio alla fine del periodo di prova durato 10 settimane.
Le donne erano state divise in due gruppi: ad un un gruppo veniva somministrata una crema ormonale, all’altro gruppo una crema inattiva.

I ricercatori notavano che per quelle donne alle quali era stato somministrato il testosterone, il tempo di esecuzione dell’esercizio prima di arrivare al limite della resistenza aumentava in maniera significativa (21,17 secondi, ossia 8,5%) rispetto al gruppo di controllo.
Non si notavano invece cambiamenti significativi per quanto riguarda le prestazioni anaerobiche ne variazioni di peso tra i due gruppi dall’inizio alla fine del trattamento e dell’esperimento.
Tuttavia le donne che ricevevano la crema al testosterone mostravano grandi cambiamenti nella massa muscolare magra rispetto alle donne del gruppo di controllo con livelli che andavano da 923 g contro 135 g.

Nonostante si tratti di uno studio relativamente piccolo con un periodo di prova relativamente breve, questo studio mostra, a detta degli stessi ricercatori,1 che la discussione riguardando l’opportunità o meno di consentire ad atlete con livelli di testosterone molto oltre la media di competere con le altre donne risulta perlomeno importante e va dunque affrontata.

Approfondimenti

  1. Rise in testosterone level boosts young women’s running capacity (IA)
  2. Effects of moderately increased testosterone concentration on physical performance in young women: a double blind, randomised, placebo controlled study | British Journal of Sports Medicine (IA) (DOI: 10.1136/bjsports-2018-100525)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook