Dream Chaser, l’aereo spaziale per la ISS è quasi pronto

Dream Chaser è una linea di aerei spaziali di recente costruzione ideata dalla Sierra Nevada Corp., una società con sede in Colorado. La sua particolarità? Come riferisce Space.com è l’unico veicolo spaziale, almeno per il momento, senza capsula. Il suo lancio avviene un po’come quelli degli shuttle: viene trasportato verticalmente in cima ad un razzo ma al ritorno atterra come un areoplano su una pista.
A che cosa potrà servire? Le prime operazioni commerciali svolte dalla Sierra Nevada vedranno il suo utilizzo per la consegna dei rifornimenti o materiali vari per la Stazione Spaziale Internazionale.

Il primo modello della linea Dream Chaser è soprannominato Tenacity e viene definito, da Kimberly Schwandt, direttrice delle comunicazioni per la Sierra Nevada, un “SUV per lo spazio”.
E tecnici ed ingegneri hanno già una data di lancio: quest’ultimo dovrebbe essere effettuato per la fine del 2021. Per quella data Tenacity verrà attaccato alla parte superiore di un razzo Vulcan Centaur della United Launch Alliance e verrà lanciato nell’orbita bassa per trasportare il carico verso la Stazione Spaziale Internazionale per conto della NASA.

L’atterraggio avverrà poi su una pista ed è proprio questa una delle caratteristiche più apprezzate da chi si preoccupa soprattutto per gli oggetti da trasportare da e verso la stazione spaziale. Spesso si tratta di dispositivi molto costosi e anche abbastanza delicati non proprio adatti per rientri sconquassati come quelli che avvengono con le capsule, almeno di solito. Con un atterraggio morbido, come quello di un banale areoplano su una pista, non c’è pericolo che i dispositivi scientifici di ritorno sulla terra più delicati possano danneggiarsi.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook