Due nuove specie di dinosauri sauropodi vissuti tra 130 e 120 milioni di anni fa scoperti in Cina

I ricercatori hanno svolto analisi di fossili di elementi cervicali per il Silutitan sinensis (in rosso), di vertebre della coda per l'Hamititan xinjiangensis e di elementi sacrali per Il terzo somphospondyliano (in verde) (credito: Maurílio Oliveira, DOI:10.1038/s41598-021-94273-7 | Scientific Reports)

Due nuove specie di dinosauri sauropodi state individuate dai ricercatori dai resti fossili rinvenuti nella Cina nordoccidentale. I risultati, pubblicati su Scientific Reports, sono arrivati dopo le analisi che il ricercatore Xiaolin Wang e i suoi colleghi hanno effettuato su alcuni frammenti fossili di vertebre spinali e di gabbie toraciche ritrovati nel bacino di Turpan-Hami, nello Xinjiang.
Secondo i ricercatori i fossili sono relativi a sauropodi vissuti durante la fase iniziale del cretaceo, tra 130 e 120 milioni di anni fa.

Silutitan sinensis

A seguito di confronti della forma e dell’anatomia delle vertebre e delle costole con quelle di sauropodi i cui resti sono stati rinvenuti in altre località della Cina e in altri paesi, i ricercatori hanno individuato una nuova specie denominata Silutitan sinensis. Il sinensis faceva parte di una famiglia di sauropodi conosciuti anche come Euhelopodidae. Si tratta di dinosauri i cui resti sono stati ritrovati, fino ad ora, solo nell’area dell’Asia orientale. Secondo i ricercatori l’esemplare che ha impresso il fossile era lungo più di 20 m.

Hamititan xinjiangensis

Il secondo sauropode identificato, anch’esso una nuova specie, è stato denominato Hamititan xinjiangensis. L’identificazione è avvenuta grazie alle analisi dei fossili di sette vertebre della coda, quelle della quarta fino alla decima secondo i ricercatori.
Lo xinjiangensis, faceva parte della famiglia dei titanosauri, un altro gruppo di sauropodi che hanno vissuto in varie parti del mondo, soprattutto nelle regioni dell’attuale Asia e dell’attuale Sudamerica. Questo sauropode era lungo circa 17 m ed era fortemente correlato con i Rapetosaurus e con gli Opisthocoelicaudia.

Somphospondyliani

I ricercatori hanno identificato anche un terzo esemplare che, secondo i ricercatori, dovrebbe essere un somphospondyliano, un gruppo di sauropodi titanosauroformi vissuti tra 160 e 66 milioni di anni fa.
“Negli ultimi decenni, le nostre conoscenze sui taxa di sauropodi somphospondyliani del Cretaceo stanno aumentando a tassi elevati, specialmente in Cina. Importanti taxa somphospondyliani sono stati segnalati da diverse province della Cina, tra cui quelli del primo cretaceo Gobititan, Qiaowanlong, Daxiatitan, Yongjinglong, Huanghetitan liujiaxiaensis da Gansu, Euhelopus dallo Shandong, alcuni denti titanosauriformi isolati e Dongbeititan dongi dal Liaoning, Liubangosaurus dal Guangxi, Ruyangosaurus, Baotianmansaurus, Xianshanosaurus e Huanghetitan ruyangensis dall’Henan (sebbene il Baotianmansaurus sia stato considerato di età tardo-cretacea) e Borealosaurus dal Liaoning; e quelli del tardo Cretaceo Jiangshanosaurus e Dongyangosaurus dallo Zhejiang, Zhuchengtitan dallo Shandong, Gannansaurus dallo Jiangxi e Huabeisaurus dallo Shanxi. Importanti taxa di somphospondilani sono stati segnalati anche in altri paesi dell’Asia orientale e sud-orientale, tra cui Thailandia e Mongolia”, spiegano i ricercatori nello studio.[1]

Note e approfondimenti

  1. The first dinosaurs from the Early Cretaceous Hami Pterosaur Fauna, China | Scientific Reports (IA) (DOI: 10.1038/s41598-021-94273-7)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Data articolo