È consigliabile installare il condizionatore in cucina?

Credito: DALL-E di OpenAI (immagine generata da intelligenza artificiale)

Una delle domande più frequenti riguardo all’istallazione di un condizionatore in casa è quella relativa alla sua presenza in cucina: è consigliabile installarlo in questa particolare area della casa, considerando che in essa si cucina e si possono diffondere nell’aria odori e fumi non proprio piacevoli?

Perché è sconsigliabile il ventilatore in cucina?

È sconsigliabile usare i normali ventilatori in cucina, soprattutto quelli a soffitto, in cucina si corre il rischio di rendere più difficile la cottura: il vento ostacola la fiamma del gas e rallenta lo stesso processo di cottura.

Si può usare il condizionatore in cucina?

La risposta veloce è: sì, è possibile utilizzare il condizionatore d’aria in cucina a patto che venga utilizzata una cappa sopra i fornelli che comunichi con l’esterno e che il condizionatore si trovi lontano dal piano cottura. Questo perché la cottura deve essere sempre effettuata in uno spazio in cui ci sia un ricambio d’aria e questo può avvenire tramite la cappa con canna fumaria.

Cosa succede se si cucina con la finestra chiusa?

I fumi e tutto ciò che si diffonde nell’aria a seguito della cottura, tra cui il grasso degli alimenti e il monossido di carbonio, dovrebbero essere poi espulsi all’esterno e non rimanere in un ambiente chiuso. I fumi del grasso, ad esempio, possono letteralmente attaccarsi a soffitto e farlo diventare nero col tempo. Lo stesso monossido di carbonio può accumularsi nelle stanze chiuse e cominciare a risultare dannoso.

Per il condizionatore c’è bisogno della cappa con canna fumaria?

Tuttavia per un ricambio d’aria c’è bisogno di finestre aperte ma il condizionatore richiede che la stanza si è chiusa. Dunque come fare? Installando una cappa con relativa canna fumaria che espella l’aria verso l’esterno. Un sistema del genere aspira i fumi prodotti della cottura convogliandoli verso l’esterno e in questo modo si può tenere la cucina con le finestre sempre chiuse e con il condizionatore acceso.

Quali condizionatori installare in cucina?

Altro consiglio: non installare condizionatori troppo potenti per la cucina e in generale non utilizzarlo impostandolo con temperature troppo basse. Utilizzare i condizionatori in cucina a potenze troppo alte, infatti, interferirà con il processo di cottura che diventerà più lento e ciò porterà a maggiori consumi di gas o di elettricità. Si consiglia inoltre di non installare il condizionatore vicino alle altre fonti di calore come il forno o il frigorifero.

Cosa succede se si installa un condizionatore in cucina senza canna fumaria?

Se si installa un condizionatore in cucina senza una cappa con relativa canna fumaria i fumi della cottura saranno aspirati dal condizionatore, le serpentine verranno intasate e, in tempi abbastanza brevi, l’efficienza del condizionatore andrà a ridursi in maniera notevole.

Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Dati articolo