È vero, chi più ha più vuole, lo afferma anche una ricerca

Sembra essere proprio vero: chi più ha, più vuole. È la conclusione a cui sembra essere indirizzata una ricerca prodotta da Zhechen Wang, ricercatore dell’Università del Queensland, che ha prodotto uno studio che sembra mostrare che le persone appartenenti a classi sociali superiori sono caratterizzate da un desiderio costante di raggiungere ancora più ricchezza ed uno status ancora più alto nonostante abbiano meno bisogno di ottenere cose del genere rispetto a quelli che hanno di meno.

La ricerca ha utilizzato i dati, perlopiù risposte a questionari, di 175.000 persone che dovevano valutare varie dichiarazioni per capire se erano più o meno d’accordo con esse; si parla di dichiarazioni come “Voglio avere uno status elevato nella società”.
Le persone esaminate provenivano da varie classi sociali ed avevano vari livelli di istruzione e di reddito annuale.

Secondo lo stesso Wang, i risultati di questa ricerca indicano che le diseguaglianze economiche non possono essere attribuite, tra le varie cause, solo alle aspirazioni che possono essere considerate inadeguate degli individui delle casse inferiori ma anche al desiderio insaziabile delle persone ricche di accumulare sempre di più.

Secondo Jolanda Jetten, altra autrice dello studio, questi risultati suggeriscono che, soprattutto quando ci sono periodi di crisi economiche, le persone di classi superiori e in generale i benestanti hanno il timore non solo di perdere denaro, status e potere ma soprattutto di perdere la propria identità e il senso di sé.

La stessa ricercatrice parla di “auto-rafforzamento della classe sociale”, un processo tramite il quale le persone più benestanti ottengono sempre più ricchezza ed uno status tendenzialmente sempre più elevato.

Approfondimenti

Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un blog di notizie, non un sito di consigli medici. Leggi anche il disclaimer medico.

Dati articolo