Ecco il nuovo uccello più rumoroso del mondo: può emettere verso superiore ai 125 decibel

Procnias albus (credito: Totodu74, PD, via Wikimedia Commons)

Cambia la classifica per quanto riguarda gli uccelli più rumorosi del mondo. Ad accaparrarsi il primo posto sono infatti i maschi di Procnias albus, conosciuto anche come campanaro bianco, un uccello della famiglia dei cotingidi che può essere trovato soprattutto nelle foreste della Guyana oppure in Venezuela e nello stato brasiliano del Parà.

Questi uccelli sono capaci, come spiegano i ricercatori in uno studio pubblicato su Current Biology, di emettere un verso che risulta più forte di quello di qualsiasi altro uccello al mondo, un verso che può raggiungere i di 125 decibel.
Si tratta dello stesso livello di rumore che, come fa notare Science , che riprende lo studio sul suo sito, è equivalente a quello che si può ottenere stando in prima fila un concerto rock o maneggiando un martello pneumatico (senza le cuffie alle orecchie, naturalmente).

I Procnias albus hanno strappato il primo posto ai Lipaugus vociferans, detti anche piha urlanti che riescono ad emettere versi meno forti di 9 dB rispetto a quello dei Procnias.
Perché emettono un verso così forte? Per attrarre le femmine, naturalmente. Questo verso penetrante può essere udito a grossa distanza e può attraversare facilmente la fitta foresta pluviale amazzonica che può facilmente abbattere qualsiasi l’umore anche sulla media distanza.

Tuttavia i ricercatori hanno notato che i maschi sono soliti emettere timidi canti ad un livello abbastanza sostenuto. Quando le femmine cominciano ad avvicinarsi e si appollaiano su rami vicini, i maschi cominciano ad emettere canti molto più forti girandosi verso le femmine stesse.
Il rumore è così forte che in molti casi le stesse femmine indietreggiano un po’ anche se il loro scopo, come ipotizzano gli stessi ricercatori, è controllare proprio la potenza del verso per capire chi emette quello forte e fare la scelta.

Tra l’altro questo uccello presenta anche un’altra insolita caratteristica: un aculeo che si sviluppa verso l’alto poco prima del becco. Anche quest’ultimo, secondo i ricercatori, rappresenta una delle caratteristiche che le femmine considerano attentamente prima di scegliere il maschio per l’accoppiamento.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook