Ecco mini cheetah, il robot quadrupede che sa fare salti mortali all’indietro

Mini cheetah (credito: Bryce Vickmark)

Al Massachusetts Institute of Technology sono soliti creare strutture robotiche che destano sempre un po’ di meraviglia. In uno dei laboratori dell’istituto stanno lavorando al “mini cheetah” , letteralmente “mini ghepardo”, una versione più piccola di un altro robot simile, denominato Cheetah 3.
Questo robot quadrupede si rivela più leggero e dunque più elastico e può vantare una gamma di movimenti più ampia rispetto al suo predecessore.

Mini cheetah può piegarsi e allargare le gambe, cosa che gli permette di camminare anche lateralmente, ed è adattissimo per muoversi su terreni sconnessi ad una buona velocità (circa il doppio della velocità di una camminata media umana).
Si raddrizza rapidamente quando viene spinto e cade lateralmente ma la sua caratteristica più interessante è relativa al fatto che sa compiere un “backflip”, ossia un salto mortale all’indietro, un movimento a 360° effettuato da posizione ferma e eretta.

Il robot, che è già stato definito “indistruttibile” dai suoi creatori, è modulare: la maggior parte delle parti, ad esempio gli arti, può essere cambiata con facilità. Oggi in gamba è azionata da tre motori elettrici relativamente economici e dunque facilmente sostituibili senza alcuna fase di riprogettazione. Questo significa che se si rompe, non risulta molto costoso sistemarlo.

Ora i ricercatori stanno lavorando ad un sistema di”atterraggio”: vogliono che il robot possa essere lanciato, anche dalla finestra di un edificio, per esempio, senza che subisca troppe conseguenze, anzi si deve rialzare e continuare a camminare e in generale ad eseguire i suoi compiti.
Al MIT stanno già pensando di prestare questo mini ghepardo ad altri gruppi di ricerca e in laboratori ingegneristici onde testare nuove algoritmi, nuove manovre e in generale nuove, originali ed innovative modalità di utilizzo di questo robot piccolo e dinamico.

Fonti e approfondimenti

Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Dati articolo