Emicrania e secchezza oculare potrebbero essere collegate

Uno studio che ha esaminato i dati di 72.969 persone che sono state pazienti nelle cliniche oftalmologiche nella Carolina del Nord è stato effettuato da Richard Davis, un oftalmologo dell’Università della Carolina del Nord, Chapel Hill.
Secondo i risultati, le persone con emicrania sono caratterizzate da un tasso maggiore di malattia cronica dell’occhio secco (dry eye disease, DED) e ciò vale ancora di più per gli anziani e per le donne.

Ad esempio per gli uomini di età pari o superiore a 65 anni, lo stato di emicrania raddoppiava quasi le probabilità di avere anche la malattia dell’occhio secco mentre per le donne della stessa età questo rischio era di 2,5 volte, secondo i ricercatori.

Questo nuovo studio, inoltre, rileva che dall’8% al 34% degli adulti può essere affetto da secchezza oculare, una patologia che prevede un quantitativo ridotto del liquido lacrimale sulla superficie dell’occhio, qualcosa che può portare a diversi disturbi molto fastidiosi.

Questo studio non mostra né che l’emicrania può causare la secchezza oculare né che quest’ultima può causare l’emicrania ma soltanto che sembra esserci un collegamento tra i due stati.
Nei punti chiave dello studio (link più sotto) si può leggere che “questi risultati suggeriscono che i pazienti con emicrania possono essere a rischio di mostrare una diagnosi concomitante di sindrome dell’occhio secco”.

Fonti e approfondimenti

Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un blog di notizie, non un sito di consigli medici. Leggi anche il disclaimer medico.

Dati articolo