Emicrania, scoperto nuovo meccanismo cellulare collegato: possibile nuova terapia?

Credito: Prettysleepy, Pixabay, 3351292

Un nuovo meccanismo cellulare collegato all’emicrania è stato scoperto da un team di ricercatori dell’Università dell’Illinois a Chicago. Questa scoperta potrebbe forse portare a nuovi trattamenti per l’emicrania cronica. Uno degli autori dello studio, il professore di psichiatria Amynah Pradhan, spiega che il collegamento che hanno scoperto riguarda la tubulina, una particolare proteina che è alla base del citoscheletro che sorregge la struttura delle cellule del sistema nervoso.[1]

Questa proteina è in una sorta di stato di flusso costante: può aumentare o può diminuire per eseguire cambiamenti nella cellula come quelli relativi alle dimensioni o alla sua forma. In questo modo le cellule del sistema nervoso possono cambiare in risposta, per esempio, all’ambiente.
Tutto ciò è possibile grazie alla modifica della tubulina che avviene con un processo chimico denominato acetilazione: se la tubulina è acetilata il citoscheletro diventa più flessibile e stabile, se è deacetilata (una condizione provocata dall’istonedeacetilasi 6, o HDAC6, si ottiene una maggiore instabilità citoscheletrica.

Tramite esperimenti sui topi i ricercatori hanno scoperto che se si inibiva l’HDAC6, si otteneva il ripristino dell’acetilazione della tubulina e la flessibilità del citoscheletro e questo portava ad una diminuzione del dolore collegabile all’emicrania.
Secondo i ricercatori, l’emicrania cronica può dunque essere spiegata da una più bassa complessità neuronale e ripristinare questo livello di complessità potrebbe essere alla base di nuovi trattamenti contro l’emicrania basati su inibitori dell’HDAC6.

Secondo lo scienziato, bloccando l’HDCA6 si permette ai neuroni di ripristinare la loro flessibilità e si permette al cervello di essere più ricettivo. Dunque, secondo il ricercatore, chi soffre di emicrania cronica forse ha una minore flessibilità neuronale.

Note e approfondimenti

  1. UIC researcher finds possible novel migraine therapy | UIC Today (IA)
  2. Neuronal complexity is attenuated in preclinical models of migraine and restored by HDAC6 inhibition | eLife (IA) (DOI: 10.7554/eLife.63076)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un blog, non un sito di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Data articolo