Enorme mech pilotabile in stile “Pacific Rim” creato da start-up canadese

Un enorme mech a quattro zampe in stile “Pacific Rim” è stato costruito da una start-up canadese che opera nel settore della ricerca dello sviluppo ingegneristico e che si sta concentrando “sullo sviluppo di una classe di macchine completamente nuova” come riferito nel box relativo alle informazioni su Kickstarter.
La stessa società, infatti, ha lanciato la propria campagna sul sito di crowfounding raccogliendo fino ad ora quasi 17.000 euro. Un video che mostra l’enorme mech in funzione è stato pubblicato su YouTube ed è stato già visto da più di 8000 persone in 24 ore.

Il mech è pilotabile da una persona e dispone di cloche di comando oltre a varie protesi che, tramite movimenti delle braccia e dei piedi, permettono di impartire i comandi di movimento all’immensa struttura, proprio come si è visto qualche volta nei film di fantascienza.
Lo scopo di un oggetto del genere? L’azienda dichiara che l’obiettivo è quello di creare campionati di corse che mettano alla prova gli “atleti” migliori in una “competizione testa a testa” attraverso vari percorsi che presentino anche degli ostacoli. Inutile dire che gli “atleti” si dovranno mettere alla guida di queste enormi strutture robotiche per gareggiare con gli altri.

Al momento l’azienda dichiara di aver costruito solo un modello, denominato Prosthesis, che si sposta su quattro “zampe”. Proprio il sistema a quattro “arti” è stato il fattore di forma più proficuo tra quelli presi in considerazione e quello più stabile per bilanciare una struttura del genere, come spiega Jonathan Tippett, cofondatore dell’azienda.
La prima atleta che ha superato il corso per guidare questo mostro da quattro tonnellate è stata Cassie Hawrysh, una campionessa di slittino sul ghiaccio proveniente dal Canada.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook