Esiste una relazione tra il microbiota nasale e la gravità del raffreddore

Un gruppo di ricercatori ha confermato che il microbiota nasale, ossia l’insieme di microbi che vivono all’interno dei nostri nasi, è correlato con il tipo e la gravità dei sintomi del raffreddore.
I ricercatori hanno notato, per esempio, che maggiore è il numero di batteri Staphylococcus, più gravi erano i sintomi a livello nasale di chi soffre il raffreddore rispetto a chi ha meno stafilococchi.

I ricercatori hanno diviso i pazienti che hanno sottoposto a test in sei diversi modelli di microbioti nasali a seconda della differenza digravità dei sintomi.
I microrganismi che vivono nel naso non causano il raffreddore, naturalmente, ma forse (a questo punto della ricerca gli scienziati non possono ancora affermarlo) essi sono effettivamente responsabili delle differenze nella gravità dei sintomi.

Ronald B. Turner, ricercatore della Facoltà di Medicina dell’Università della Virginia, uno degli autori della ricerca, così chiarisce il concetto: “Quello che stiamo segnalando è un’associazione, quindi è del tutto possibile che il fatto di avere lo stafilococco nel naso e di avere più sintomi non sia direttamente correlato. Può darsi che ci sia una qualche caratteristica di base dell’ospite che ti fa probabilmente avere lo stafilococco nel naso e ti rende anche più probabile che ti ammali.”

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi