Esopianeta “preadolescente” lontano 150 anni luce scoperto con TESS

La scoperta di un nuovo esopianeta, avvenuta tramite il telescopio spaziale TESS, potrebbe chiarire le modalità dell’origine della formazione dei corpi planetari.

Il nuovo pianeta, denominato DS Tuc Ab, è circa sei volte più grande della Terra e probabilmente è un pianeta gassoso, simile per esempio a Nettuno o Saturno.
L’informazione più interessante riguardante questo pianeta extrasolare risiede però nel fatto che si tratta di un “pre-adolescente” considerando la scala di età della vita di un pianeta, una vita che può prolungarsi anche per miliardi di anni.

I ricercatori ritengono, infatti, che si trovi in una fase in cui velocissimi cambiamenti caratterizzano la sua superficie; ad esempio sta perdendo molto gas atmosferico a causa delleradiazioni che provengono dalla stella intorno alla quale orbita, DS Tuc A (HD 222259A, TIC 410214986), lontana 150 anni luce dalla Terra.
La stella è molto brillante, cosa che permette ricercatori di studiare il pianeta maggior dettaglio “perché più fotoni ai migliori statistiche otterrai”, dichiara Elisabeth Newton, professoressa di fisica e astronomia presso il Dartmouth College e una delle autrici dello studio che ha visto la partecipazione di altri ricercatori dall’Università della Carolina del Nord, dall’Università del Texas ad Austin e da altri istituti di ricerca.

Dato che si tratta di un pianeta in corso di formazione, ora i ricercatori sperano di poter rilevare la stessa evaporazione dell’atmosfera, un processo per certi versi ancora oscuro: poterlo osservare quasi direttamente fornirebbe importanti informazioni riguardo alla formazione dei pianeti, anche di quelli che si trovano all’interno del nostro sistema solare.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook