Estensione del ghiaccio marino dell’Artico di quest’anno è la settima più bassa mai registrata

Frame del video realizzato dai tecnici del Goddard Space Flight Center della NASA

Come ogni anno, anche quest’anno il ghiaccio marino dell’Artico ha raggiunto la sua estensione massima annuale. Un’informazione importante ci giunge però dai dati del National Snow and Ice Data Center e della NASA. Secondo gli scienziati, l’estensione invernale del ghiaccio marino dell’Artico di quest’anno, ossia il 2021, raggiunta il 21 marzo, è la settima estensione più piccola mai registrata,[2] cosa che rafforza i timori riguardo allo scioglimento dei ghiacci nello stesso Artico.

Quest’anno l’estensione massima dei ghiacci nell’emisfero nord ha infatti raggiunto i 14,77 milioni di chilometri quadrati, circa 880.000 chilometri quadrati sotto il massimo medio del periodo dal 1981 al 2010. Si tratta, in confronto ai dati medi di questo periodo, di un’estensione del ghiaccio per la quale manca un’area più grande degli Stati del Texas e della Florida mice insieme, come riferisce il comunicato apparso sul sito della stessa NASA.[1]
i ricercatori hanno usato i dati (JAXA) acquisiti tramite lo strumento Advanced Microwave Scanning Radiometer 2 (AMSR2) che si trova a bordo del satellite Global Change Observation Mission 1st-Water “SHIZUKU” (GCOM-W1).

Video

Le immagini in questo video sono state create con i dati dell’agenzia aerospaziale giapponese

Note e approfondimenti

  1. NASA Finds 2021 Arctic Winter Sea Ice Tied for 7th-Lowest on Record | NASA (IA)
  2. Arctic Sea Ice News and Analysis | Sea ice data updated daily with one-day lag (IA)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo