Estinzione della paura si basa su cambiamenti del DNA secondo nuova scoperta

Si può eliminare la paura, o almeno i ricordi che la scatenano, dal nostro cervello? Si tratta di un campo di ricerca decennale che poche volte ha prodotto risultati concreti, ovvero risultati applicati poi in ambito terapeutico.
Un nuovo lavoro prodotto da ricercatori dell’Università del queensland, però, mostra che tramite specifiche modifiche del DNA è possibile rafforzare il processo di “estinzione della paura”, un processo che vede i ricordi che provocano la paura sostituiti da altri ricordi simili. Questo processo è alla base di tutte le terapie che trattano il disturbo da stress post-traumatico (PTSD) e in generale delle fobie e serve, in sostanza, ad “estinguere” il ricordo spiacevole.

Si tratta di un equilibrio, quello tra la paura e l’estinzione della paura, fondamentale per la flessibilità cognitiva, come riferisce Timothy Bredy del Queensland Brain Institute (QBI), uno degli autori della ricerca. Insieme a Xiang Li, Bredy ha scoperto l’esistenza di determinate etichette chimiche alla base del DNA che agiscono come interruttori che possono attivare o disattivare l’espressione di un determinato gene che regola l’estinzione della paura.

“Per molto tempo, si pensava che solo una base di DNA – la citosina – potesse essere modificata e che questi cambiamenti chimici nel cervello riducessero l’espressione genica”, riferisce Li; “Abbiamo ora scoperto che anche l’adenosina, un’altra base di DNA, può essere etichettata chimicamente, e che i ricordi di estinzione della paura si formano grazie ad una modifica di deoxyadenosine (o adenina) che aumenta l’attività di determinati geni”.

I ricercatori hanno fatto la scoperta eseguendo esperimenti sui topi ed esaminandone il DNA, in particolare quello di alcuni neuroni noti perché coinvolti nel processo di estinzione della paura.
La ricerca può naturalmente rivelarsi utile per tutti quei trattamenti relativi ad una varietà di disturbi psichiatrici, in particolare quelli collegati a ansia, paura e fobie.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Rimani in contatto

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”

Commenta per primo

Rispondi