Farfalle monarca possono percorrere anche più di 1300 chilometri durante migrazioni

Una farfalla monarca con relativa etichetta su un'ala (credito: Washington State University)

Dopo un enorme lavoro che ha visto l’etichettatura di quasi 15.000 farfalle e l’analisi dei loro spostamenti nel corso di cinque anni, gli scienziati ora dichiarano di avere le prove riguardo al tragitto percorso dalle farfalle monarca durante le loro migrazioni. Secondo lo studio, pubblicato sul Journal of the Lepidopterists’ Society, le farfalle monarca migrano dal Pacifico nord-occidentale alla California durante la fine dell’estate e dell’autunno, un viaggio di oltre 800 chilometri.

Per l’etichettatura delle farfalle gli scienziati si sono serviti anche di personale non appartenente ad alcuna istituzione scientifica e di detenuti del penitenziario dello Stato di Washington a Walla Walla. Questi ultimi in particolare sono stati addestrati a sollevare, ad etichettare e poi a rilasciare le farfalle, un compito per il quale ci vuole comunque un po’ di conoscenza per non incorrere in danni permanenti inflitti all’animale.

Secondo David James, entomologo della Washington State University, impegnato nella ricerca, “In media, queste farfalle avevano una media di quasi 40 miglia (circa 64 chilometri, ndr) di viaggio ogni giorno. Questo è davvero notevole per una creatura così piccola”. Numeri, in effetti, che farebbero impallidire anche un maratoneta.

Il documento, dunque, conferma l’eccezionalità di questo insetto volante nel percorrere distese enormi. Il viaggio più lungo è stato registrato da una farfalla rilasciata a Yakima e poi recuperata Tecolote Canyon, vicino a Goleta, in California, ad una distanza di circa 1360 km.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi