Farmaci psichedelici, ricercatori determinano persone più a rischio di effetti negativi in base a personalità

Abstract grafico dello studio (credito: DOI: 10.1021/acsptsci.1c00014, ACS Pharmacol. Transl. Sci. 2021, American Chemical Society)

Le sostanze psichedeliche vengono usate sempre di più nelle terapie riguardanti disturbi mentali ma la preoccupazione principale resta sempre la stessa ed è relativa agli effetti negativi questi farmaci possono avere sui pazienti. Un nuovo studio fornisce alcune informazioni riguardanti quelle persone che hanno più probabilità, in relazione ai tratti della personalità, ad avere esperienze negative o positive con l’assunzione degli psichedelici.

Secondo i ricercatori dell’Università Statale dell’Ohio, quegli individui più aperti a nuove esperienze e più “disposti ad arrendersi all’ignoto” sono quelli che hanno probabilità più alte di avere esperienze positive con l’assunzione di sostanze psichedeliche.
Contrariamente, quei soggetti che di solito sono più preoccupati o più apprensivi, hanno probabilità più alte di avere esperienze negative. Non si riscontrano differenze tra uomini e donne.[1]
I metodi utilizzati dai ricercatori e i loro risultati vengono descritti in un nuovo studio apparso su ACS Pharmacology & Translational Science.[2]

I ricercatori si sono rifatti a 14 studi pubblicati in precedenza tutti riguardanti i tratti della personalità e gli stati d’animo in associazione a esperienze positive o negative riguardanti gli psichedelici. Alan Davis, un assistente professore presso la suddetta università nonché autore senior dello studio, spiega in un articolo apparso sul sito della stessa università americana che annuncia lo studio, [1] che questi risultati suggeriscono che forse potrebbe essere utile usare dosaggi più bassi durante le prime volte in modo che i soggetti che devono assumere psichedelici come terapia abbiano meno ansia. Poi in seguito si possono somministrare dosi più massicce.

Note e approfondimenti

  1. Predicting who may do best with psychedelic-assisted therapy (IA)
  2. Predicting Reactions to Psychedelic Drugs: A Systematic Review of States and Traits Related to Acute Drug Effects | ACS Pharmacology & Translational Science (Prevedere le reazioni ai farmaci psichedelici: una revisione sistematica degli stati e dei tratti correlati agli effetti acuti dei farmaci)  (IA) (DOI: 10.1021/acsptsci.1c00014)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo