Farmaco antiobesità ritirato negli anni 90 utile per bambini con sindrome di Dravet secondo studio

Un nuovo studio, apparso su The Lancet, mostra il beneficio della fenfluramina per quanto riguarda il trattamento della sindrome di Dravet quando esso è aggiunto ai farmaci antiepilessia esistenti.
La fenfluramina è un medicinale in passato utilizzato per trattare la perdita di peso negli adulti obesi e che è stato ritirato negli anni 1990 per alcuni effetti collaterali legati al cuore.

In questo studio i ricercatori dimostrano che basse dosi di questa sostanza non provocano sui soggetti nei confronti dei quali sono stati fatti esperimenti effetti collaterali particolari anche se gli stessi ricercatori ritengono che siano necessari ulteriori ricerche.
I ricercatori hanno infatti sperimentato la fenfluramina su diversi bambini con la sindrome di Dravet gli hanno notato una riduzione generale delle convulsioni rispetto ai pazienti di un gruppo di controllo trattati con una sostanza placebo. Gli esperimenti sono durati 14 settimane.

La sindrome di Dravet è una malattia di natura epilettica abbastanza rara e che resiste a quasi tutti i trattamenti. Questa malattia fa parte di un gruppo di disturbi epilettici gravi che coinvolgono un bambino su 15.700-22.000 nati ogni anno.
I bambini con sindrome di Dravet mostrano frequenti convulsioni, problemi motori e comportamentali nonché un’alta mortalità a causa soprattutto della morte improvvisa e inaspettata in epilessia (sudden unexpected death in epilepsy, SUDEP).

Gli stessi soggetti che soffrono di sindrome di Dravet mostra una percentuale più alta di SUDEP rispetto agli altri pazienti con epilessia. La maggior parte delle terapie attuali sembra inadeguata nonostante i pazienti con questa sindrome utilizzino più farmaci antiepilettici.

Approfondimenti

Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un blog di notizie, non un sito di consigli medici. Leggi anche il disclaimer medico.

Dati articolo