Femmine di scarafaggi si riuniscono per evitare molestie dei maschi

Diploptera punctata (credito: Scot Nelson - flickr).

È singolare il comportamento rilevato dall’etologa Christina Stanley dell’Università di Chester, Inghilterra, per quanto riguarda gli esemplari femminili dei Diploptera punctata, una specie di scarafaggio della famiglia dei blaberidi, conosciuti in lingua inglese anche come “pacific beetle cockroach”.

Dopo aver rinchiuso vari esemplari, maschi e femmine, in speciali contenitori, la ricercatrice ha osservato il loro comportamento e si è accorta che le femmine sono solite riunirsi in gruppi femminili ben compatti di solito per una sola ragione: respingere le molestie dei maschi.

Lo studio, pubblicato su Ethology è ripreso da Scientific American, rileva che questo comportamento è fruttuoso anche perché le femmine sono più grandi e più massicce dei maschi e quindi, per un certo verso, sono dominanti, del tutto in grado di spingere via maschi dei quali non apprezzano le modalità di corteggiamento.

Secondo la Stanley questo comportamento insolito è anche dovuto al fatto che le femmine possono immagazzinare lo sperma dei maschi dopo un singolo accoppiamento e quindi ogni altro accoppiamento risulterebbe inutile o potrebbe risultare perfino dannoso potendo provocare delle lesioni che, negli accoppiamenti tra scarafaggi, non sono insolite.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi