Foreste tropicali secche stanno scomparendo secondo studio

Credito: Michael Major, Shutterstock, ID: 1982827574

Secondo uno studio pubblicato su Nature Sustainability,[1] le foreste tropicali secche, ecosistemi molto importanti, sarebbero lentamente scomparendo in tutto il mondo. Lo riporta un comunicato dell’Humboldt-Universität zu Berlin.

Dal 2000 più di 71 milioni di ettari di foreste tropicali secche sono scomparse

Dal 2000 più di 71 milioni di ettari di foreste tropicali secche sono scomparse e ciò è avvenuto soprattutto nelle aree del sud America e dell’Asia. La scomparsa sarebbe da addebitare soprattutto all’espansione agricola. Dati che il comunicato considera come “allarmanti” visto che si tratta di un’area grande il doppio della Germania e che l’abstract dello studio definisce come “senza precedenti”.
Inoltre, rileva lo studio, un terzo delle foreste tropicali secche ancora esistenti si trova attualmente sotto minaccia perché si trova nelle aree di frontiera, aree dove la deforestazione progredisce sempre più rapidamente.

Aree con foreste secche più soggette alla deforestazione

Tra le aree con foreste secche più soggette alla deforestazione ci sono quella del Gran Chaco in Argentina, Paraguay e Bolivia e quella del Cerrado in Brasile. In Asia le aree più soggette si sono invece le foreste secche della Cambogia, del mouse e del Vietnam.
Secondo i ricercatori le foreste tropicali secche in Africa al momento sembrano tra quelle meno soggette al fenomeno anche se la deforestazione coinvolge anche questo continente

Stiamo per perderemo molte di queste foreste uniche nel prossimo futuro

“Ciò che è preoccupante è anche che abbiamo scoperto che un terzo di tutte le foreste secche rimanenti si trova in aree in cui è già in corso la deforestazione”, spiega Matthias Baumann, uno degli autori della ricerca. “Stiamo per perderemo molte di queste foreste uniche nel prossimo futuro, se non le proteggiamo meglio”.

Nuovo metodo che supera quello “classico”

I ricercatori hanno usato varie serie temporali di dati, perlopiù immagini satellitari ad alta risoluzione, per calcolare i livelli di perdita delle foreste dal 2000 al 2020. Hanno analizzato un totale di 18 milioni di chilometri quadrati di foreste tropicali secche e di boschi.
Tobias Kuemmerle, professore del Dipartimento di geografia della Humboldt-Universität, spiega che la novità dello studio risiede nel fatto di avere sviluppato un nuovo metodo che supera quello “classico” che si basa sulle segnalazioni di casi di deforestazione.

Note e approfondimenti

  1. Uncovering major types of deforestation frontiers across the world’s tropical dry woodlands | Nature Sustainability (DOI: 10.1038/s41893-022-00886-9)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Dati articolo