Fosfati, elementi chiave per la vita, provenienti da asteroidi e comete?

I fosfati sono elementi chiave per la nascita e la costituzione della vita ma sono stati studiati poco in in relazione a questo contesto. Un gruppo di ricerca dell’Università delle Hawaii, in collaborazione con alcuni colleghi francesi e taiwanesi, fornisce nuove prove relative al fatto che gli stessi fosfati possano essere stati in realtà generati nello spazio e poi arrivati sulla Terra nel primo miliardo di anni a seguito della sua formazione.

I fosfati sarebbero stati infatti trasportati da meteoriti e comete che hanno impattato in un lontano passato sul nostro pianeta. Questi composti del fosforo, a seguito di numerosi impatti, sono stati quindi incorporati nelle biomolecole presenti nelle cellule dei primi esseri viventi della terra.
La ricerca, apparsa su Nature Communications, descrive come i fosfati e l’acido difosforico siano i costituenti principali dei cromosomi e come, insieme ai fosfolipidi nelle membrane cellulari e all’adenosina trifosfato, fungano da vettori energetici nelle cellule, formano un materiale autoreplicante che rende possibile il propagarsi della vita.

I ricercatori hanno anche replicato le condizioni con le quali questi fosfati si trovavano su un meteoriti e asteroidi replicando grani ghiacciati interstellari ricoperti di anidride carbonica e acqua. Esposti a radiazioni ionizzanti ad alta energia per simulare i raggi cosmici nello spazio, si attiravano reazioni chimiche che portavano alla formazione di fosforati ossoacidi come l’acido fosforico e l’acido difosforico.
I ricercatori credono che gli ossoacidi di fosforo possano essersi formati all’interno del ghiaccio delle comete.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi