Gates: prime riunioni di lavoro spostate nel metaverso entro 2-3 anni

Credito: SergeyBitos, Shutterstock, ID: 1784825192

Gli incontri e le riunioni di lavoro verranno spostate per la prima volta nel metaverso già entro 2-3 anni. È la previsione fatta da Bill Gates, uno che di previsioni ne ha azzeccate diverse. La dichiarazione è stata pubblicata in un posto sul blog ufficiale del noto miliardario americano. Secondo Gates le riunioni che già oggi sono comunque “virtuali” e che si effettuano tramite la classica webcam, saranno effettuate in uno spazio virtuale 3D con avatar digitali tridimensionali e audio spaziale. In questo modo gli utenti si sentiranno più connessi virtualmente.

Secondo Gates il lavoro da fare è ancora tanto ma “ci stiamo avvicinando a una soglia in cui la tecnologia inizia a replicare veramente l’esperienza di stare insieme in ufficio”.
Nel giro di 5-10 anni, secondo Gates, quelli che sono i componenti chiave dello stesso metaverso diventeranno mainstream.
Lo scopo finale è utilizzare un avatar per incontrare altre persone non più solo tramite audio o video ma in uno spazio 3D simulato che replichi, quanto più fedelmente possibile, la sensazione di essere in una stanza con altre persone. In tal senso una tecnologia che replichi anche l’audio “spaziale” risulterà fondamentale.

Gates specifica che ci sarà bisogno di occhiali per realtà virtuale e anche di guanti per catturare il movimento e il linguaggio del corpo. All’inizio l’adozione di questi strumenti sarà un po’ lenta ma alla fine la diffusione del metaverso sarà inevitabile.
In effetti le aziende che lavorano su avatar 3D sono già diverse e diversi prototipi sono già stati sperimentati, anche di persona da parte dello stesso Gates che lascia intendere di essere rimasto stupefatto dai progressi tecnologici nel settore.
Infine Gates suggerisce che la digitalizzazione riguarderà anche l’istruzione, cosa che la pandemia di COVID in corso ha già accelerato.

Note e approfondimenti

  1. Reasons for optimism after a difficult year | Bill Gates
Condividi questo articolo

Disclaimer notizie

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

Dati articolo