Gioielli iniettano contraccettivi nel corpo delle donne

L'orecchino che eroga contraccettivo nel corpo (credito: Mark Prausnitz, Georgia Tech)

I metodi per iniettare o immettere farmaci e sostanze nel corpo umano sembrano sempre più all’avanguardia se non futuristici. Dai cerotti elettronici sino ai microsensori applicati un po’ dappertutto sul corpo o all’interno di esso, questo comparto non smette mai di stupire in quanto a “fantasia”.
Una nuova ricerca apparsa sul Journal of Controlled Release descrive un nuovo metodo per iniettare ormoni contraccettivi nel corpo delle donne tramite gioielli, in particolar modo orecchini ma anche orologi da polso, collari ed anelli.

Questi oggetti, stando a contatto con la pelle per molte ore al giorno, risulterebbero infatti adeguati allo scopo, ossia quello di far assorbire al corpo determinate sostanze senza che il metodo risulti troppo invasivo.
Secondo i primi test,i gioielli potrebbero essere sufficienti, in quanto a dimensioni, per contenere soluzioni di ormoni onde favorire la contraccezione delle donne. E non solo, questo metodo, secondo i ricercatori, potrebbe rivelarsi utile anche per iniettare nel corpo altre sostanze o farmaci (il primo pensiero va all’insulina per i diabetici).

È di questo parere Mark Prausnitz, ricercatore del Georgia Institute of Technology, secondo cui indossare gioielli è già una parte della vita quotidiana delle donne, cosa che faciliterebbe molto l’assunzione del contraccettivo del farmaco rispetto ai metodi classici per prevenire le gravidanze indesiderate.
Questi gioielli utilizzano più o meno la stessa tecnologia dei cerotti transdermici, al momento già utilizzati per somministrare farmaci nel corpo, come ad esempio quelli per contrastare il vizio del fumo o quelli per regolare i sintomi della menopausa.

Attualmente i primi test sono stati effettuati sui ratti; gli stessi test hanno dimostrato che eventuali orecchini che iniettano ormoni nel corpo potrebbero essere compatibili anche considerando che comunque vengono tolti nel corso della notte.
Originariamente questi gioielli contraccettivi erano stati sviluppati per i paesi in via di sviluppo, paesi in cui i servizi sanitari non possono erogare sempre servizi contraccettivi di lunga durata.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook