Grave terremoto colpì Gerusalemme 2800 anni fa, le prove nei resti archeologici

I ricercatori sono giunti alla conclusione che il forte terremoto citato anche nella Bibbia ha colpito anche Gerusalemme (credito: Eliyahu Yanai, City of David)

Un forte terremoto è avvenuto all’incirca 2800 anni nel territorio dell’odierno Israele, un terremoto che colpì anche Gerusalemme, secondo alcune indagini archeologiche condotte da una squadra di ricercatori dell’Autorità per le antichità israeliane. I primi risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla pagina Facebook del team in via preliminare.
Le prove archeologiche del terremoto, occorso durante il Regno di Giuda secondo quanto descritto nella Bibbia, risiederebbero in alcuni resti ritrovati nel Parco nazionale della città di David.

Già in passato alcune prove del suddetto terremoto erano state trovate in diversi siti di Israele ma questa è la prima volta che si trovano prove del fatto che il terremoto ha colpito anche Gerusalemme.
Il terremoto viene descritto sia nel libro di Zaccaria che in quello di Amos. Le descrizioni vennero immortalate diversi anni dopo l’evento e riguardano soprattutto la distruzione che lo stesso terremoto ha apportato al territorio e lo ha segnato per i decenni successivi.

I ricercatori sono giunti alla conclusione relativa fatto che questo terribile terremoto é occorso anche a Gerusalemme esaminando con attenzione vari resti di ceramiche, lampade, utensili vari, in particolare da cucina, mobili e pareti sbriciolate.
Oltre a questi oggetti chiaramente in frantumi, i ricercatori hanno analizzato anche diversi resti di navi, in particolare le merci danneggiate dalle scosse che queste navi trasportavano.

Secondo i ricercatori si tratta di danni non intenzionali oppure provocati da altre tipologie di eventi, quali incendi. La causa più probabile deve risiedere in una forte scossa tellurica e deve essere stato il terremoto descritto nei sudditi libri della Bibbia in quanto i periodi coincidono.
In ogni caso Gerusalemme non doveva essere l’epicentro perché, pur fortemente colpita, ha continuato ad esistere e a svilupparsi fin poi alla distruzione babilonese avvenuta un paio di secoli dopo.

Note e approfondimenti

  1. Evidence of ancient earthquake found in Jerusalem (IA)
  2. Israel Antiquities Authority – Home | Facebook (IA)

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Data articolo