Groenlandia sta perdendo 200 gigatoni di ghiaccio all’anno

Confrontando i dati prelevati dai satelliti ICESat e ICESat 2 i ricercatori sono in grado di identificare differenze di rilevazione e pendenza con dettagli senza precedenti (credito: Doi: 10.1126/science.aaz5845 | Science)

Uno studio passato perlopiù inosservato e pubblicato su Science mostra che la calotta glaciale della Groenlandia sta perdendo circa 200 gigatoni di ghiaccio all’anno mentre quella dell’Antartide una media di 118 gigatoni di ghiaccio all’anno.
Un gigatone è equivalente ad un miliardo di tonnellate: un gigatone di acqua potrebbe riempire 400.000 piscine olimpioniche o coprire tutto il Central Park di New York con uno spessore di ghiaccio alto più di 300 metri.

I risultati sono stati ottenuti grazie ai dati provenienti dal satellite ICESat-2, lanciato dalla NASA nel 2018 proprio per effettuare misurazioni dettagliate relative alla superficie terrestre, soprattutto ai livelli di altitudine, comprese dunque le aree ghiacciate. Questi dati sono stati confrontati con quelli prelevati da satelliti negli anni passati, compreso il primo ICESat dal 2003 al 2009.
Si tratta, in totale, di 16 anni di dati che, come spiega Ben Smith, glaciologo dell’Università di Washington nonché primo autore dello studio, permettono di essere più fiduciosi in termini di aderenza alla realtà.

ICESat-2 ha cominciato a rilevare dati dal 2019 grazie a vari strumenti tra cui quello principale, l’altimetro laser che, grazie all’invio di 10.000 impulsi laser al secondo, è capace di rilevare con estrema precisione i livelli di altitudine, cosa che sta facendo soprattutto per quanto riguarda le calotte glaciali della Terra. Con uno strumento del genere, infatti, è possibile comprendere il cambiamento di spessore di soli 2 cm di un’intera lastra di ghiaccio in un anno.
La riduzione più significativa è stata identificata dai ricercatori proprio in Groenlandia. In quest’area, per esempio, i ghiacciai Kangerdulgssuaq e Jakobshavn si sono sciolti ad una velocità tale da aver perso da quattro a sei metri di elevazione all’anno.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook