I 10 migliori libri di Valeria Parrella

Valeria Parrella (1974) è un’autrice italiana nota per le sue opere letterarie che spesso esplorano temi complessi radicati nella sua nativa Napoli. Nel 2005, la sua raccolta di racconti “Per grazia ricevuta” ha ottenuto il plauso della critica, essendo stata selezionata per il prestigioso Premio Strega e vincendo il Premio Renato Fucini per la migliore raccolta di racconti. I contributi di Parrella alla letteratura, insieme al suo attivismo, la posizionano come una voce significativa nella scrittura italiana contemporanea.

Di cosa parlano i libri di Valeria Parrella

Almarina si svolge in un centro di detenzione minorile il l’isola di Nisida, dipingendo un ritratto della vita di Elisabetta Maiorano come insegnante di matematica ai giovani detenuti. È qui che incontra Almarina, la cui presenza illumina nuove possibilità di redenzione e amore sullo sfondo di labirinti burocratici e dolore personale.

In La Fortuna, veniamo trasportati nell’antica città di Pompei, proprio mentre il Vesuvio inizia a eruttare. Attraverso gli occhi del diciassettenne Lucio, questo romanzo reinventa l’evento catastrofico e il suo impatto su di lui, sulla sua famiglia e sulla sua città. Le avventure di Lucio, dalle vivaci strade di Pompei ai ponti della nave di Plinio il Vecchio, offrono una vivida ricostruzione dell’antichità classica, intrecciando destino, desiderio e l’indomabile spirito umano.

Mosca più balena presenta un mosaico della vita a Napoli attraverso una raccolta di storie con personaggi provenienti da diversi percorsi di vita, ognuno affrontando le proprie sfide. Dagli aspiranti esponenti della società agli attivisti disillusi, Parrella cattura la vivacità e la complessità di Napoli, una città di contrasti, dove appartamenti di lusso convivono con discariche a cielo aperto e sconvolgimenti sociali aprono la strada a trasformazioni personali e comunitarie.

In Tempo di imparare, Parrella approfondisce il viaggio intimo di una donna e di suo figlio mentre affrontano le sfide di disabilità e apprendimento. La narrazione è un’esplorazione toccante della resilienza, della bellezza del mondano e del potere di trasformazione della letteratura e dell’apprendimento nel superare gli ostacoli della vita.

Quel tipo di donna ci accompagna in un viaggio di amicizia e scoperta di sé mentre quattro donne intraprendono un viaggio in tutta la Turchia. Attraverso la loro avventura, Parrella esplora le profondità del cameratismo femminile, gli echi di storie personali e collettive e la ricerca di libertà e identità di fronte alla perdita.

Troppa importanza all’amore è una raccolta di otto racconti che attraversano lo spettro dell’amore e della connessione umana. Dal silenzio tra genitori e figli alla complessità della seduzione e del tradimento, Parrella offre uno sguardo ricco di sfumature sui modi in cui l’amore modella e rimodella le nostre vite, spesso nei modi che meno ci aspettiamo.

Enciclopedia della donna è un’esplorazione audace e non convenzionale della sessualità e dell’emancipazione femminile. Attraverso l’obiettivo di Amanda, una professoressa di architettura di 53 anni, Parrella sfida le norme sociali e invita le donne ad abbracciare pienamente i propri desideri.

Lo spazio bianco racconta la storia straziante ma piena di speranza di Maria, che deve affrontare la nascita prematura di sua figlia. Ambientato sullo sfondo di un’unità di terapia intensiva neonatale, questo racconto esplora la fragilità della vita, la forza dell’amore di una madre e i modi inaspettati in cui la tragedia può illuminare la bellezza e la resilienza dello spirito umano.

Per grazia ricevuta continua l’esplorazione di Parrella della vita napoletana, intrecciando storie di desiderio, ambizione e lotta sullo sfondo di una città che sfida gli stereotipi. Dalle gallerie d’arte al ventre molle del traffico di droga, questa collezione cattura il cuore pulsante di Napoli attraverso l’incessante ricerca dei propri sogni da parte dei suoi personaggi in mezzo ai vincoli sociali.

Infine, Antigone presenta una reinterpretazione moderna della tragedia classica, concentrandosi sui temi della giustizia, della lealtà e della tutela dell’individuo. lotta contro le leggi ingiuste. La versione di Parrella porta la storia senza tempo alla rilevanza contemporanea, esplorando i dilemmi morali e i tumulti emotivi dei suoi personaggi con una nuova prospettiva che è ideale per i dibattiti odierni su etica e legalità.

Lista dei migliori libri di Valeria Parrella su Amazon

Qui sotto la classifica dei 10 migliori libri di Valeria Parrella che sono disponibili su Amazon.it:

Almarina


Almarina

Titolo: Almarina
ISBN-13: 978-8806230616
Autore: Valeria Parrella
Editore: Einaudi
Edizione: 2 aprile 2019
Pagine: 123
Recensioni: vedi
Formato: copertina rigida



La Fortuna


La Fortuna

Titolo: La Fortuna
ISBN-13: 978-8807898280
Autore: Parrella
Editore: Feltrinelli
Edizione: 30 gennaio 2024
Pagine: 144
Recensioni: vedi
Formato: copertina flessibile



Mosca più balena


Mosca più balena

Titolo: Mosca più balena
ISBN-13: 978-8833892566
Autore: Valeria Parrella
Editore: Minimum Fax
Edizione: 18 giugno 2021
Pagine: 120
Recensioni: vedi
Formato: copertina flessibile



Tempo di imparare


Tempo di imparare

Titolo: Tempo di imparare
ISBN-13: 978-8806224578
Autore: Valeria Parrella
Editore: Einaudi
Edizione: 5 maggio 2015
Pagine: 128
Recensioni: vedi
Formato: copertina flessibile



Quel tipo di donna


Quel tipo di donna

Titolo: Quel tipo di donna
ISBN-13: 978-8869055645
Autore: Valeria Parrella
Editore: HarperCollins Italia
Edizione: Prima edizione (24 settembre 2020)
Pagine: 112
Recensioni: vedi
Formato: copertina flessibile



Troppa importanza all’amore


Troppa importanza all'amore

Titolo: Troppa importanza all’amore
ISBN-13: 978-8806214074
Autore: Valeria Parrella
Editore: Einaudi
Edizione: Einaudi (5 maggio 2015)
Pagine: 115
Recensioni: vedi
Formato: copertina flessibile



Enciclopedia della donna. Aggiornamento


Enciclopedia della donna. Aggiornamento

Titolo: Enciclopedia della donna
Sottotitolo: Aggiornamento
ISBN-13: 978-8806235529
Autore: Valeria Parrella
Editore: Einaudi
Edizione: 18 aprile 2017
Pagine: 119
Recensioni: vedi
Formato: copertina rigida



Lo spazio bianco


Lo spazio bianco

Titolo: Lo spazio bianco
ISBN-13: 978-8806239404
Autore: Valeria Parrella
Editore: Einaudi
Edizione: 20 giugno 2018
Recensioni: vedi
Formato: copertina flessibile



Per grazia ricevuta


Per grazia ricevuta

Titolo: Per grazia ricevuta
ISBN-13: 978-8865590263
Autore: Valeria Parrella
Editore: BEAT
Edizione: 12 maggio 2015
Pagine: 135
Recensioni: vedi
Formato: copertina flessibile



Antigone


Antigone

Titolo: Antigone
ISBN-13: 978-8806213275
Autore: Valeria Parrella
Editore: Einaudi
Edizione: 18 settembre 2012
Pagine: 105
Recensioni: vedi
Formato: copertina flessibile




Tabella riepilogativa dei migliori libri di Valeria Parrella

I 10 migliori libri di Valeria Parrella su Amazon:

Libro con ID: 8806230611. Titolo: Almarina. Numero di pagine: 123. Editore: Einaudi. Data di pubblicazione: 2019. Autori: Parrella, Valeria. Descrizione: Esiste un’isola nel Mediterraneo dove i ragazzi non scendono mai a mare. Ormeggiata come un vascello, Nisida è un carcere sull’acqua, ed è lì che Elisabetta Maiorano insegna matematica a un gruppo di giovani detenuti. Ha cinquant’anni, vive sola, e ogni giorno una guardia le apre il cancello chiudendo Napoli alle spalle: in quella piccola aula senza sbarre lei prova a imbastire il futuro. Ma in classe un giorno arriva Almarina, allora la luce cambia e illumina un nuovo orizzonte. Il labirinto inestricabile della burocrazia, i lutti inaspettati, le notti insonni, rivelano l’altra loro possibilità: essere un punto di partenza. Nella speranza che un giorno, quando questi ragazzi avranno scontato la loro pena, ci siano nuove pagine da riempire, bianche «come il bucato steso alle terrazze». Questo romanzo limpido e intenso forse è una piccola storia d’amore, forse una grande lezione sulla possibilità di non fermarsi. Di espiare, dimenticare, ricominciare. «Vederli andare via è la cosa più difficile, perché: dove andranno. Sono ancora così piccoli, e torneranno da dove sono venuti, e dove sono venuti è il motivo per cui stanno qui». Segnala un problema con questo prodotto.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Incantevole Valeria Parrella non delude mai. Con il suo linguaggio delicato dipinge realtà dure come pietra e schiude la mente svegliandola con la curiosità di una ragazzina che sbircia in punta di piedi.. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: Molto intenso. La scrittrice,ci porta dentro al luogo più inaccessibile che esista.Nisida è la voce silenziosa e allo stesso tempo urlata sguaiatamente, la speranza che si nasconde dietro il disincanto, per il timore di mostrarsi. L’amore materno che non lascia spazio alla razionalità. Anche se non si è madri biologiche, una scintilla può creare un legame ancora più forte,perché nasce e chiede di essere ascoltato a qualunque costo. Un romanzo vero, crudo e allo stesso tempo pieno di energia e speranza.. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Un libro nuovo e uno usato? La confezione con i due libri è arrivata puntuale, ma un libro era incellofanato e con la linguetta gialla “premio strega”, l’altro era senza linguetta e non era incellofanato.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Speciale Molto toccante,dina speranza, ti fa venire voglia di crederci nonostante tutto e questa non è una cosa da poco…. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: Tra i suoi migliori Una voce molto bella, qualche complessità di troppo ma è sicuramente uno dei suoi migliori. Un utente su Amazon in una recensione critica riferisce: Non mi ha coinvolta Questo è il secondo libro che leggo e fa parte dei 6 finalisti al #premiostrega Non ne sono per nulla entusiasta. La narrazione è in prima persona, ma è più un divagare di pensieri all’apparenza disconnessi tra loro e tutti incentrati su Elisabetta, la maestra del carcere. La quarta di copertina recita: “La libertà di due solitudini raccontata da una voce calda, intima, politica, capace di schiudere la testa e il cuore”. Onestamente ho avvertito solo la solitudine. Che come un drappo nero avvolge tutto e tutti gli aspetti della vita in un arrendevolezza che sa di rassegnazione. Testa e cuore, almeno i miei, non si sono schiusi e resto parecchio perplessa.. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Ni… Inizialmente è di lettura un po’ complessa. Frasi molto articolate e pensieri lunghi, non è da lettura smart, poi non so se è perché mi sono abituata ma a metà libero, diventa più semplice e veloce. La trama è a tratti noiosa. Si focalizza poco sul carcere di Nisida, poco sulla vita della protagonista Elisabetta Maiorano e poco su Almarina. Non lo so, come se non sisviluppasse mai. Tre stelline perché non è brutto ma mi aspettavo di più.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Stupore È il toccante racconto di Elisabetta Maiorano, cinquantenne insegnate di matematica nel carcere minorile di Nisida, un isolotto che sorge in seno al golfo di Napoli. Nisida diventa un non-luogo, un contenitore di segreti, sofferenze e vite difficili di tanti adolescenti cresciuti troppo presto e che cerca di indirizzare questi giovani a un riscatto, una seconda possibilità. Ed è in mezzo a questa volta schiera di adolescenti disillusi e disinteressati allo studio (e alla vita in generale) che Almarina, 16enne rumena, schiva e curiosa conquista il cuore (anch’esso sofferente e pieno di ferite) di Elisabetta e forse darà anche a lei una seconda possibilità per aprirsi alla vita, che nonostante i suoi colpi duri, sa stupire nella sua meraviglia. Le recensioni migliori da altri paesi. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: The power of 2 women Elisabetta helps the reader understanding better the paramount task of a schoolteacher who decides to practice in a Southern Italy juvenile. Almarina comes from Romania with a complex and sad past to shape a brighter future. The reader will be immersed in a crescendo of revelation about the plans of the two women, strong like the reverse growing ficus of the story, stubborn to exist and leave a good trace in this world. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Me lo esperaba más entretenido Lo he comprado para leer en otro idioma. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Una storia di speranza L’incontro tra due solitudini sfocia in una nuova ed inattesa speranza per la,protagonista; come se finalmente tutto quello che le è successo abbia un senso e non sia che il preludio ad un futuro migliore. Bella e originale la scrittur. Da leggere Vedi altre recensioni

Libro con ID: 8807898284. Titolo: La Fortuna. Numero di pagine: 144. Editore: Feltrinelli. Data di pubblicazione: 2024. Autori: Parrella. Descrizione: Il prodigio viene dalla terra, e scuote aria e acqua. Dal cielo piovono pietre incandescenti e cenere, il mare è denso e la costa sembra viva, ogni mappa disegnata è stravolta, i punti di riferimento smarriti. Lucio ha solo diciassette anni e ha seguito l’ammiraglia di Plinio il Vecchio nel giorno dell’eruzione del Vesuvio, ma non può sospettare che il monte che conosce da sempre sia un vulcano. Per quel prodigio mancano le parole, non esiste memoria né storia a rassicurare. Nascosta dalla coltre rovente c’è Pompei, la città che ha visto nascere Lucio e i suoi sogni, dove ancora vivono sua madre, la balia, gli amici d’infanzia, dove ha imparato tutto ciò che gli serve, adesso, per far parte della flotta imperiale a dispetto del suo occhio cieco – anzi, proprio grazie a quello, che gli permette di vedere più degli altri, perché “un limite è un limite solo se uno lo sente come un limite, sennò non è niente”. E mentre Lucio tiene in mano, per quanto la Fortuna può concedere, il filo del suo destino, ecco che Pompei torna a lui presente e più che mai viva, nel momento in cui sembra persa per sempre, attraverso i giochi con le tessere dei mosaici, i pomeriggi trascorsi nei giardini o nelle palestre, le terme, il mercato, i tuffi in mare e le gite in campagna, le scorribande alla foce del fiume. La sua intera giovinezza gli corre incontro irrimediabilmente perduta, eppure – noi lo sappiamo – in qualche modo destinata a sopravvivere. Insieme a Lucio, una folla di personaggi, mercanti, banchieri, matrone, imperatori, schiavi, prostitute e divinità, si muove tra le pagine di un romanzo sorprendentemente attuale, in cui niente è già visto: piuttosto ciò che conoscevamo del mondo classico ci appare in un aspetto nuovo, moderno e intimo. Perché il desiderio è nascosto, si innalza dalla terra, è il cuore stesso della terra, e noi siamo terreni. Segnala un problema con questo prodotto.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Epifanico Travolgente, drammatico, universale. Pompei sembra ieri, sembra noi, in una sorta di elegia dell’immutabile animo umano. Inoltre, notevolissima la precisione storica. Grazie Valeria.. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: Dove desiderio e destino si intrecciano al divino racchiuso nelle storie umane Descrizione: La Fortuna è un libro in cui desiderio e destino si intrecciano al divino racchiuso nelle storie umane. Un appartenere a un ceto che non contempla il mare ma che sarà il mare stesso a restituire alla terra prima che quest’ultima ricopra non solo Pompei ma persino il coraggio di stare nell’attesa, nella speranza e nel ricordo di ciò che mai più tornerà. Ambiente: Questo libro necessita di Lucio, un ragazzo con un occhio “che vede” cresciuto a Pompei fra giardini, cortili, terme, mosaici e templi, a cui un marinaio cieco insegnerà che per capire le distanze occorre osservare ciò che è fermo, punti di riferimento che l’eruzione del Vesuvio cancellerà dall’orizzonte dell’ammiraglia di Plinio il Vecchio su cui Lucio salirà per andare incontro al prodigio scatenato dagli dei.. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Da leggere tutto d’un fiato La vita raccontata da Valeria Parrella nei suoi romanzi, con tutti gli strappi, i piaceri, le tante incarnazioni dell’amore, è una vita che, muovendosi, lascia suoni e odori e persino tocca, preme, in quei punti dove la pelle ha memoria non solo del tempo ma di tutte quelle storie tanto uguali alle nostre costruite dentro. Ecco, quest’ultimo romanzo, per molti aspetti diverso da quelli a cui la Parrella ci ha abituati, pur lontano nella storia (legata all’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.), recupera e propone temi familiari, personaggi rotti e saggi, conclusioni che sono sempre un nuovo inizio e nessuno ne esce spezzato, anche quando la vita allontana e divide, una vita che è semina e si sparpaglia, ancora e ancora. Da leggere tutto d’un fiato.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Storico Ottimo Incipit è bello da leggere. Un utente su Amazon in una recensione critica riferisce: Libro acquistato per la scuola A mio figlio non è piaciuto.. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: Bel libro Ottimo romanzo. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Leggero e godibile La Fortuna di Valeria Parella è un romanzo piccino, breve, che si propone di raccontare la giovane vita di un nobile abitante di Pompei ripercorrendone gli anni dall’infanzia fino al giorno dell’eruzione del Vesuvio. Innamorato delle imbarcazioni e della vita navale, il giovane rinuncia alla carriera certa da senatore per andare per mare e sarà questa la sua fortuna. Breve ma ben scritto è un romanzo leggero e godibile che non si propone di cambiare la storia della letteratura ma di accompagnare in un breve viaggio nel passato, con sprazzi della vita dell’epoca e di sentimenti sempre uguali.. Un utente su Amazon in una recensione molto critica riferisce: Noioso Acquistato su suggerimento di un professore di latino, ho trovato il libro lento e noioso. Mi aspettavo una descrizione dell’eruzione del vesuvio, cosa che avviene solo a partire dalla pag 95 e non è l’argomento principe, come sembrerebbe dalla descrizione della trama.

Libro con ID: 8833892565. Titolo: Mosca più balena. Numero di pagine: 120. Editore: Minimum Fax. Data di pubblicazione: 2021. Autori: Parrella, Valeria. Descrizione: Un’aspirante «signora bene» appena maggiorenne trascorre il suo tempo in compagnia di un camorrista sognando di gestire una boutiique in franchising. Un trentacinquenne cocainomane vive con la mamma e organizza sgangheratissime campagne elettorali. Il progressismo «volteriano» di due genitori è costretto a naufragare davanti allo scetticismo della giovane figlia e alle convinzioni di comari, fattucchiere, bidelle. La Napoli raccontata da Valeria Parrella ha poco della città dolente, statica, incastrata nelle sabbie mobili di un meridione da cartolina. È al contrario un posto vivo, febbrile; un vero e proprio «generatore di storie» che contiene appartamenti di lusso e discariche a cielo aperto, terremoti e conseguenti gare di appalto, concorsi pubblici, centri sociali, concerti, miscugli etnici, storie d’amore. Segnala un problema con questo prodotto.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Unica Unica come al solito. Solo un genio come lei poteva inventarsi “mosca piu’ balena” per raccontare le domande assurde dei concorsi pubblici. E questo è solo l’inizio…. Verrà il giorno che darete uno Strega ad una donna, no?? E sarà la Parrella, no??. Un utente in una recensione su Amazon spiega: LEGGERO TROPPO LEGGERO. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Mosca + Balena !!! Ci son scrittori bravissimi a scrivere, non altrettanto a farsi leggere, almeno non da subito..Incrocio questa opera prima in cui l’autrice scrive benissimo e il lettore ne gode leggendo. Da subito!. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Mosca più balena È la prima volta che leggo un libro di questa autrice. La scrittura è fluida e abbastanza personale. Affronta tematiche sociali e umane della sua zona di origine con molto sentimento. Valida scrittrice. Le recensioni migliori da altri paesi. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Muy bien Lo compré porque era una lectura para clase de Italiano y la verdad es que me gustó. Es una lectura sencilla, se lee rápido y las historias son divertidas, no está nada mal. Estupendo para pasar un rato divertido leyendo Vedi altre recensioni

Libro con ID: 8806224573. Titolo: Tempo di imparare. Numero di pagine: 128. Editore: Einaudi. Data di pubblicazione: 2015. Autori: Parrella, Valeria. Descrizione: Fare il nodo ai lacci delle scarpe, colorare dentro i contorni, lavare bene i denti (anche quelli in fondo), salire scale sempre nuove senza stringere per forza il corrimano. E poi: avere lo sguardo lungo, separare l’ansia dal pericolo vero, vincere, perdere, aspettare, agire, confidarsi, farsi valere, rassegnarsi. A dover imparare tutto ciò, in questo romanzo colmo d’energia e dal potere medicamentoso, sono una donna e il suo bambino. Lei ha l’esperienza, mentre lui per capire mira all’essenziale; lei ha occhi pronti a cogliere ogni spigolo, mentre lui da dietro gli occhiali le insegna a leggere il mondo a due dimensioni. Davanti a loro si stagliano tutti gli ostacoli possibili, e per fronteggiarli hanno a disposizione molta paura e altrettante armi. La paura è quella di non farcela, e le armi a ben guardare sono le stesse della letteratura: nominare le cose, percorrerle, trasfigurarle, lasciarle andare. Tenendosi per mano – ma chi reggendo chi è difficile dirlo si muovono tra fisioterapisti e burocrati, insegnanti e compagni di classe, barcollando o danzando, ma sempre stringendo nel pugno una parola difficile che comincia per “H”, e che sembra impossibile far germogliare. Perché se hai tatuato addosso il numero 104 – quello della legge sulla disabilità – e vivi in un mondo “che non ha proprio la forma della promessa”, mettere un passo dopo l’altro diventa ogni giorno più difficile. Ma c’è chi prima di loro e insieme a loro ha solcato lo stesso mare impetuoso… Segnala un problema con questo prodotto.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: splendido Il libro sa cogliere con parola contratta, poetica, il confine fra la realtà e lo spazio mentale in cui ci si confina quando ciò che tocca accettare non sa farsi accettabile. Illumina il presente con una serie di squarci che si aprono e si chiudono come il respiro del mare, cornice ideale verso cui la protagonista al termine del racconto sceglie però di non guadare. Sa dire cose nuove sulla maternità, sul confronto con l’altro e le proprie aspettative e con un futuro che è inconoscibile. Prezioso, raro e importante.. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: Intenso Brava lei che narra una storia “ordinaria” e famigliare che prende la disabilità come scusa per aprire al senso dell’empatia e della comunità quale modo di affrontare mai soli la vita e riscoprire la purezza dell’amore. Stile molto personale. Da leggere!. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: una delle mie autrici preferite consegna veloce, prodotto integro. Scorci della mia città, tematiche in cui ci si riconosce; un libro che a tratti chiudi, col dito tra le pagine, solo perché l’Autrice, con le sue parole, apre delle porte che invitano alla riflessione.. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: una storia dura la brava scrittrice Valeria Parrella racconta con uno stile vicino alla poesia e intriso di rimandi letterari e soprattutto mitologici il difficile “mestiere” di diventare la madre di un bambino disabile.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Un gran bel libro, riflettere ed emozionarsi Il libro è splendido. Scorrevole, spesso toccante ed emozionante, ma non tragico. Da leggere, e poi… rileggere…. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: ottimo acquisto lettura interessante. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: bellissimo LIBRO BELLISSIMO. NON CONOSCEVO L’AUTRICE, HO TROVATO IL SUO LIBRO VERAMENTE SPLENDIDO, SCRITTO COL CUORE E DIRETTO AL CUORE. GRAZIE.. Un utente su Amazon in una recensione molto critica riferisce: Noiosissimo Forse in questo momento non ho voglia di immergermi nel dolore degli altri, quindi il libro mi è sembrato noiosissimo e triste. Sono arrivata faticosamente in fondo angosciata da una nuvola di sofferenza. Non fa per me.

Libro con ID: 8869055647. Titolo: Quel tipo di donna. Numero di pagine: 112. Editore: HarperCollins Italia. Data di pubblicazione: 2020. Autori: Parrella, Valeria. Descrizione: “No: non siamo quel tipo di donne lì, o quel tipo di uomini, dico quelli che stendono una tovaglietta sotto il piatto per mangiare da soli. Abbiamo mangiato da sole tante volte, che l’avessimo scelto o no, che ci sia piaciuto o no, con i figli che gattonavano d’intorno e comunque sole su quel piatto. Ma per la tovaglietta non abbiamo avuto tempo: c’è sempre stato altro da fare, da leggere, da passare il badge, o da consegnare un pezzo, o da occupare un bene confiscato, entrare in un carcere, organizzare uno spettacolo, cercare le mutande nel letto disfatto di un altro”. L’amicizia è l’amore nella sua prima forma. Ed è questo primigenio tipo di amore, puro e resistente a ogni acciacco, a spingere quattro amiche in una vecchia Mercedes bianca su una strada assolata e polverosa durante un afoso agosto, attraverso una Turchia in pieno Ramadan. Sono partite da Napoli, radunate da una perdita troppo grande per essere affrontata in solitaria dentro un palazzo antico, con le mura scrostate e senza ascensore. E siccome l’amicizia, quella vera, non conosce ostacoli né vacanze, ognuna di loro ha lasciato in attesa un lavoro, un amore, un figlio e si è stretta intorno a quel vuoto, per colmarlo di strada e storie. E così in questo viaggio, che da una metropoli libera e moderna come Istanbul passa ai cunicoli sotterranei dei Camini delle fate in Cappadocia, fino ad arrivare alle coste selvatiche e lucenti di Antalya, le quattro amiche scoprono di non essere sole, perché in realtà di donne con loro ce ne sono molte di più, madri, nonne, figlie. Sono stratificate nell’anima delle protagoniste, scorrono come sangue vivo sotto la loro pelle, irrorandole, e la voce si fa nitida attraverso le loro gole. Perché questa non è solo la storia di quattro amiche, ma di tutte le donne, o meglio quelle di un certo tipo. Quelle che sono cresciute con l’esempio delle altre che hanno combattuto, amato e vissuto prima di loro. Valeria Parrella, con il suo stile scanzonato, malinconico e irriverente ce le racconta, accompagnandoci su una strada che porta alla riscoperta del nostro vero nucleo. E alla libertà. Segnala un problema con questo prodotto.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Un buon acquisto Appena iniziato e già rapita! Rapita dalla scrittura dell’autrice e dalle sue donne.. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: La forza dell’amicizia “Quel tipo di donna” è una storia del tutto differente da “Almarina”, poiché è più immediata, con un linguaggio diretto al lettore, nonostante i dialoghi siano, anche qui, ridotti all’osso. È una delle protagoniste la voce narrante, che racconta la scelta di intraprendere un viaggio con tre amiche; un viaggio che parte da Napoli e arriva nella Turchia in pieno Ramadan; un viaggio per lasciare andare il passato e accogliere il presente. Un romanzo breve, si legge comodamente in un paio d’ore, anche meno volendo, che permette di apprezzare così i luoghi, come le tradizioni, i colori e le sfumature assunte da un paese e un popolo lontano, criticato, eppure simile a noi. È la storia di come si è donne tutte uguali, di come la frenesia della vita si somigli a ogni latitudine, di come, molte volte, prendersela “con calma” sia un lusso sul quale riflettere. Riflettere per arrivare a comprendere come al primo posto della vita di ognuno di noi ci deve essere l'”io”, riuscire a ritagliarsi del tempo personale, chiudere fuori il mondo e mettersi in pausa. Proprio come queste quattro amiche che trascorreranno giorni all’insegna della libertà, delle prime volte, delle rivelazioni e del sentirsi speciali, poiché l’amicizia è uno dei sentimenti più preziosi per ogni essere umano. Amicizia che è il punto cardine del romanzo, viene snocciolata nel profondo, messa a nudo, osannata e portata sul palmo della mano, come accade a chi merita il meglio. Meglio che arriva anche sotto un’altra forma: quella dell’amore. Ognuna di loro ha una storia importante alle spalle, chi caratterizzata da perdite, chi da instabilità, chi da timori e chi da inaspettate nuove occasioni. Eppure sono tutte pronte a riaprire il proprio cuore, tenere al caldo i ricordi del passato e allargare le braccia alla vita, accogliendo i regali che programma di farci.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Stupendo Bellissimo…. Lineare… Puro… Semplice…. Spettacolare…… Da leggere per tutte le donne che voglio essere donne realmente… Magnifico. Un utente su Amazon in una recensione molto critica riferisce: Mah! Presa di giro Tirato via, ho viaggiato in Turchia il libro non aggiunge nulla. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Da leggere Molte donne si ritroveranno in questo libro, scritto con una lingua accurata. Un utente in una recensione su Amazon spiega: libro piacevole libro scorrevole e facile da leggere. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: Ognuno a modo suo Al di là della trama che potrete tranquillamente consultare da voi senza che stia qui a raccontarvela, quello che più mi ha colpito di questo libro è il messaggio di fondo che fa da base portante al romanzo: ognuno vive la vita a modo suo, ma alla fine più o meno tutti arriviamo dove era già scritto che dovessimo arrivare. Quattro donne intraprendono un viaggio in pieno Ramadan in Turchia, il libro restituirà in maniera cristallina un’immagine pulitissima dei differenti caratteri di ognuna, e qui sta tutta la maestria della scrittrice ed è proprio qui che secondo me si deve puntare l’attenzione, non sulla trama del racconto che è solo di contorno. Personaggi caratterizzati alla perfezione che già da soli valgono un’opera. Il tutto supportato da una scrittura magnifica.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Una bella storia Semplice e leggero da leggere. Bella storia.

Libro con ID: 8806214071. Titolo: Troppa importanza all’amore. Numero di pagine: 115. Editore: Einaudi. Data di pubblicazione: 2015. Autori: Parrella, Valeria. Descrizione: Otto racconti d’amore e non soltanto, otto storie umane sul trovarsi, sul perdersi e lasciarsi andare. Da Napoli a Liverpool, dal silenzio dei genitori alle parole dei figli, dalla magia inconsapevole della seduzione alle controllate omissioni del tradimento, dallo sguardo di chi muore all’allegria di chi rinasce, ogni storia di “Troppa importanza all’amore” rivela qualcosa su ciò che ciascuno crede di conoscere meglio di chiunque altro: la propria vita. Valeria Parrella torna alla leggerezza della forma breve che ha consacrato il suo successo fin dall’esordio con “Mosca più balena”. Segnala un problema con questo prodotto.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: ottima lettura Merita di esser riletto non fosse altro per evidenziare alcune pagine che meritano di esser memorizzate e/o citate. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: Scrittura sempre eccellente Il giorno dopo la festa ☆☆☆☆☆ Gli esposti ☆☆☆ Behave ☆☆☆☆ Rispetto per chi sa ☆ 99/99/9999 ☆☆ Il castello ☆☆☆ Troppa importanza all’amore ☆☆☆☆ L’ultima vita ☆☆☆ (prendendo in considerazione la sola scrittura, sarebbero tutti da 4/5 stelle). Un utente in una recensione su Amazon spiega: Tutto vero Scritto bene, ma non mi ha entusiasmato. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: una conferma Valeria Parrella si conferma una delle migliori scrittrici italiane, scrive benissimo inventa storie originali ma credibili, tiene anche nei racconti

Libro con ID: 8806235524. Titolo: Enciclopedia della donna. Aggiornamento. Numero di pagine: 119. Editore: Einaudi. Data di pubblicazione: 2017. Autori: Parrella, Valeria. Descrizione: L'”Enciclopedia della donna” usci negli anni Sessanta, ed esponeva in modo chiaro e definitivo tutto quello che una donna era tenuta a sapere. Dall’alimentazione allo sport, dalle regole per essere un’impeccabile padrona di casa a quelle da imporre ai figli. Mancava (e manca tuttora) un solo argomento: la fica. Una dimenticanza non da poco, a cui Amanda – stimata docente di Architettura, napoletana, 53 anni e un sacco di cose da spiegare – si appresta a porre subito rimedio, raccontandola dalla A alla Z. Smontando le convenzioni, Valeria Parrella ci racconta i fatti come stanno: «Gli uomini non pensano davvero che le donne vogliono scopare, cioè che lo vogliono in assoluto, e non solo in quel momento e proprio perché ci sono loro». Una dichiarazione di libertà consegnata alle donne (e a chi le ama), un invito a prendersi ciò che vogliono in tutte le stanze aperte e chiuse della loro vita. Segnala un problema con questo prodotto.. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Enciclopedia della donna Consegna ottima. Imballo adeguato. Copertina un po’ sporca fosse per me andrebbe bene ma lo devo regalare, ed è per questo che ho dato tre stelle.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Fulminante A parte il senso di aver finalmente superato l’invincibile ipocrisia paternalistica dell’Enciclopedia originale, mi ha convinto e mi è molto piaciuta l’affilatezza del personaggio. Anche se non si condivide il suo approccio alle relazioni e la sensazione di una certa eccessiva freddezza di fondo (basta pensare al modo di quasi inconcepibile distacco con cui parla dei figli), questa donna ha una personalità e stupenda consapevolezza, che mi ha affascinato. Rappresenta una frontiera, ma dal suo approccio si può imparare molto. E lo dico da uomo, darsi una bella svegliata. Va letto con intelligente leggerezza.. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Deludente Mi dispiace molto, dalla pubblicità che se ne è fatta in tutti i media sembrava davvero altra cosa, sarà stato anche per questo che sono rimasta delusa. Salvo solo la parte iniziale è quella finale (10/15 pagine in tutto). Un utente su Amazon in una recensione critica riferisce: non l ho trovato interessante non ho finito di leggerlo non l ho trovato interessante, preso perchè era un pò il continuo moderno dell enciclopedia della donna. visto e rivisto… Un utente in una recensione su Amazon spiega: Insomma Mi aspettavo molto di più. Aspettative deluse, forse dal troppo marketing che è stato fatto intorno a questo libro.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Consigliatissimo È stupendo. Chi a suo tempo ha letto “Porci con le ali” di Lidia Ravera può pensare che questo libro sia l’equivalente per il XXI secolo. Scrittura molto strana che si legge facilmente se ci si lascia andare.. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Ricevuto in regalo L’argomento è lodevole: anche le donne a letto si divertono! Basta moralismi! Valeria Parrella scrive bene, nulla da ridire. Manca in questo ‘libricino’ una trama, o meglio la storia. I personaggi che attraversano la vita della protagonista sono totalmente privi di spessore emotivo e psicologico. L’impressione che lascia questo libro è quella di una bella idea consumata in fretta, in poche parole. Molto buoni l’inizio e la fine. Le pagine centrali… no comment!. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Normale Niente di speciale. Tutto alquanto banale. Mi aspettavo qualcosa in più. Scritto comunque abbastanza bene e alla portata di tutti.

Libro con ID: 8806239406. Titolo: Lo spazio bianco. Numero di pagine:. Editore: Einaudi. Data di pubblicazione: 2018. Autori: Parrella, Valeria. Descrizione: Maria ha superato da poco i quarant’anni, vive a Napoli, lavora come insegnante in una scuola serale e un giorno, al sesto mese appena di gravidanza, partorisce una bambina che viene subito ricoverata in terapia intensiva neonatale. Dietro l’oblò dell’incubatrice Maria osserva le ore passare su quel piccolo corpo come una sequenza di possibilità. Niente è più come prima: si ritrova in un mondo strano di medicine, donne accoltellate, attese insensate sui divanetti della sala d’aspetto, la speranza di portare sua figlia fuori da lì. Nei giorni si susseguono le mense con gli studenti di medicina, il dialogo muto con i macchinari e soprattutto il suo lavoro: una scuola serale dove camionisti faticano su Dante e Leopardi per conquistarsi la terza media. La circonda e la tiene in vita un mondo pericolante: quello napoletano, dove la tragedia quotidiana si intreccia con la farsa, un mondo in cui il degrado locale è solo la lente d’ingrandimento di quello nazionale. Segnala un problema con questo prodotto.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Un bel libro Si tratta di un romanzo di piacevole lettura, scritto bene e con una trama interessante. Impossibile non provare simpatia per la protagonista. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: Toccante Personale, leggero e pesante allo stesso modo. Scritto meravigliosamente.. Un utente in una recensione su Amazon spiega: si legge d’ un fiato Lettura molto scorrevole. Per chi conosce l’esperienza alcuni passaggi non sono molto condivisibili ma è una lettura molto interessante. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Per chi deve misurare l’attesa La scrittura di Valeria Parrella trascina e fa riflettere, anche chi non ha dimestichezza con l’attesa. Scende d’un fiato, prende allo stomaco e ti restituisce la speranza. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: Esperienza vissuta in prima persona Storia vissuta personalmente,bimba nata alla 26 settimana, intubata per respirare e tantissimi problemi. Il non poter toccare tua figlia, il non poterne sentire il profumo, ma solo vederla dal vetro dell’incubatrice è straziante, devastante. Aspettare con ansia il medico per sentire se oggi tua figlia è stabile è lacerante. Questo libro descrive in parte solo quello che una madre prova in quei lunghissimi giorni di attesa. Sofferenza, dolore, impotenza, è niente…. il dolore che provi è indescrivibile, qualcosa a cui nessuno è preparato. Complimenti all’autrice per averci provato e per aver fatto conoscere questo mondo della prematuritá.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Da leggere Introspettivo e toccante. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: splendido La Parrella è la versione moderna di un Erri De Luca al femminile (mia pura opinione quindi tutta da contestare da chiunque) perciò sa scrivere e sa di cosa scrive. Il libro è ben scritto, e la storia nella sua “banalità” in quanto esiste perfettamente nella realtà della vita quanto descrive, è realmente originale….. Un utente su Amazon in una recensione molto critica riferisce: Bellissimo Mi sono emozionata a leggerlo Le recensioni migliori da altri paesi. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Sehr Unterhaltsam Habe das Buch zusammen mit der deutschen Ausgabe gelesen. Napolitanisch ist schon nicht ganz dasselbe wie Italienisch. Satzaufbau manchmal wie im Latein. Man erfährt wie das ist wenn man ein Frühchen hat. Dazu “erlebt” man Neapel im Alltag. Vedi altre recensioni

Libro con ID: 8865590262. Titolo: Per grazia ricevuta. Numero di pagine: 135. Editore: BEAT. Data di pubblicazione: 2015. Autori: Parrella, Valeria. Descrizione: Dopo l’esordio di “Mosca più balena”, che ha vinto il Premio Campiello Opera Prima, nel suo secondo libro Valeria Parrella racconta una Napoli lontana dal folklore e dalla retorica, fra corrieri della droga ed eleganti gallerie d’arte, tipografie clandestine e giovani laureate che vogliono strapparsi alla dimensione soffocante della periferia; storie di uomini e (soprattutto) di donne impegnati a inseguire i propri desideri affrontando il mondo con ironia e coraggio. Nel 2005 il libro è entrato nella cinquina dei finalisti al Premio Strega. Segnala un problema con questo prodotto.. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: Una full immersion in una realtà forte Mi è piaciuto per il ritmo narrativo dei racconti, sempre molto sostenuto, per la nettezza con cui sono delineati i personaggi e gli ambienti in cui essi si muovono, per la capacità di immergerti in una realtà di passioni forti e profondi drammi esistenziali. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Per grazia ricevuta Anche in questo caso sottolineo l’approfondimento della scrittrice riguardo a problematiche sociali di Napoli e dintorni. Scrittura piacevole e personale. Valida

Libro con ID: 880621327X. Titolo: Antigone. Numero di pagine: 105. Editore: Einaudi. Data di pubblicazione: 2012. Autori: Parrella, Valeria. Descrizione: L'”Antigone” di Valeria Parrella è la storia di una donna fiera e combattiva, che non ha paura di sfidare una legge che reputa ingiusta. Di fronte a un dolore che la sovrasta sceglie infatti di non sottostare all’editto del Legislatore, e per amore del fratello è pronta a pagare le terribili conseguenze che questa decisione comporterà. La tragedia di Sofocle rivive in un testo teatrale attualissimo e appassionato, che affronta temi caldi come il libero arbitrio, il confine tra legge della natura e legge dell’uomo, la lotta di un adolescente contro il padre tiranno, la detenzione nelle carceri, il suicidio come atto libero e consapevole. L’autrice de “Lo spazio bianco” ci restituisce un dramma universale e senza tempo che rivela in controluce le contraddizioni e le ingiustizie di Tebe, un paese spaventosamente vicino all’Italia di oggi. Segnala un problema con questo prodotto.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Ottimo Fantastico! Una superba rivisitazione della tragedia “Antigone” in chiave moderna. Che talento. Complimenti. Meglio di così, solo l’originale. Teatro puro.. Un utente in una recensione su Amazon spiega: interessante Interessante la riscrittura di una delle figure femminili a cui sono particolarmente legata.. Un utente in una recensione su Amazon in una recensione dice: Morte e modernità Le rivisitazioni contemporanee di opere del passato nella maggior parte dei casi fanno storcere il naso. Ma non con questa “Antigone”. Non con Valeria Parrella. Con un linguaggio moderno e semplice insieme, l’autrice restituisce tutta quanta la bellezza e l’intensità dell’opera sofoclea, oserei dire perfino superandola. Si attiene ai contenuti e alle parole del tragediografo greco ma facendoli propri, trasfigurandoli in aulica poesia e sentito dramma interiore. Sarebbe erroneo dire che la svecchia, quanto più giusto affermare che la retorica della Parrella cerca di attrarre i lettori verso i suoi contenuti tramite una profonda empatia fusa in un problema d’attualità: il diritto di praticare l’eutanasia. Metafora della sepoltura negata della tragedia ellenica. La solitudine dell’eroina nella meditazione e compimento di quell’atto nei confronti del fratello Polinice in stato vegetativo, la sua determinazione, sofferenza e mancanza di paura e rimpianto per le conseguenze che sa perfettamente che ci saranno per opera di una legge che ritiene ingiusta, lo scontro con il freddo e integerrimo zio legislatore, il conflitto tra amore e dovere… Tutto ciò cambiato e al tempo stesso riportato con fedeltà. Proprio come l’Antigone sofoclea, anche questa Antigone sa esattamente cosa deve fare e cosa è giusto e sbagliato e ci invita a riflettere e a fare lo stesso. A porci dubbi, domande non facilmente risolvibili, in un mondo continuamente conteso tra morale personale e collettiva, tra cuore e legge.. Un utente su Amazon in una recensione molto critica riferisce: Un ibrido incongruo Una rielaborazione in chiave contemporanea che non riesce ad apportare reali innovazioni, negli appena accennati ambiti di bioetica, né a rispettare un gigante della tradizione, trascinato impunemente in ambientazioni ibride e incongrue.. Un utente in una recensione su Amazon spiega: Interessante. Trasposizione in forma di testo teatrale della storia dell’eroina di Sofocle. Temi affrontati importanti e di estrema attualità (eutanasia, rapporto fra legalità e moralità). Le recensioni migliori da altri paesi. Un utente su Amazon in una recensione riferisce: la légende d’Antigone transposée aujourd’hui à travers le droit ou non à l’euthanasie Antigona de Valeria Parrella Une Antigone vraiment moderne; je dirais plus: à la sauce du temps, car détournant le sujet du droit à la sépulture à celui du droit à l’euthanasie. Donc, Polinice dans le coma, est maintenu en vie en réa, par ordre de Créon. Antigone réclame le droit à sa vraie mort et le débranche à deux reprises. Il faut croire qu’elle réussit la 2e fois puisqu’elle est condamnée et jetée en prison. Tirezias intervient et Créon serait prêt à lui accorder la grâce qu’elle ne demande pas, mais comme on le sait, se suicide. Hemone, sont fiancé la suit comme il se doit dans le geste désespéré. Tout y est, sauf le principal argument; bien mené, agréable, mais peut être un peu superficiel pour les accros d’Antigone
mais que je recommande vivement Vedi altre recensioni

TitoloAutoreEdizionePagine



Condividi questo articolo

C’è un errore o non trovi quello che cerchi?

Hai trovato un errore in questa pagina? Segnalacelo! O richiedi una classifica aggiornata. O segnalaci un argomento per il quale vuoi una classifica e sarà pubblicata in poche ore:



Vedi anche

Perché le nostre classifiche sono diverse da quelle di altri siti? Perché sono stilate da esseri umani! Vedi anche Come vengono scelti i migliori libri. Dai anche un'occhiata alla pagina delle FAQ.

Disclaimer affiliazione

notiziescientifiche.it partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, un programma di affiliazione che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it

In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001. L’autore non è responsabile di altri siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.

Notizie scientifiche.it usa i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione (Leggi di più)


Dati articolo