Il primo trillionario del mondo sarà un imprenditore dell’estrazione mineraria dagli asteroidi

L’estrazione mineraria sugli asteroidi è uno degli aspetti fantascientifici più iconici che si possono trovare al cinema ed è spesso vista come l’ultima frontiera in fatto di imprenditoria senza scrupoli del futuro.
A rimarcare questa tesi è anche una previsione fatta da Goldman Sachs secondo cui il primo trillionario (possessore di almeno mille miliardi di dollari o di euro) al mondo sarà un imprenditore dello spazio attivo proprio nell’estrazione dei minerali dai corpi spaziale.

Secondo l’importante società di investimenti l’estrazione di minerali dagli asteroidi si sta avvicinando sempre di più alla fattibilità e, almeno nel primo periodo, le aziende che riusciranno a riportare i materiali estratti sulla Terra saranno ricompensati con un livello di profitto pressoché enorme.
In ogni caso si prevede anche che, con il passare degli anni, i prezzi tenderanno comunque ad abbassarsi in quanto i costi alti di alcuni minerali sono dovuti alla loro rarità sulla Terra ma una volta che ne arriveranno in abbondanza estratti dagli asteroidi il mercato si adeguerà di conseguenza (di questo particolare aspetto abbiamo già parlato in questo articolo).

Alcune nazioni dispongono già di quadri giuridici che consentiranno alle eventuali aziende spaziali che vorranno interessarsi all’estrazione mineraria dagli asteroidi di essere integrate a livello legale e quindi di entrare fin da subito nei vari mercati.
Secondo il rapporto di Goldman Sachs “Mentre la barriera psicologica nei confronti dell’estrazione mineraria degli asteroidi è alta, le barriere finanziarie e tecnologiche attuali sono molto più basse. Probabilmente le sonde di prospezione potrebbero essere costruite con costi di decine di milioni di dollari ciascuna e Caltech ha suggerito che un veicolo spaziale per catturare un asteroide potrebbe costare $ 2,6 miliardi.”

Già un paio di aziende, come Deep Space Industries e Planetary Resources, hanno iniziato a collaborare con il governo lussemburghese, che ha inteso finanziare questa tipologia di impresa, per far diventare l’estrazione di minerali dagli asteroidi una realtà. Per molti sembra dunque solo una questione di tempo.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi