Immagine di Giove mostra caotico turbinio dei gas sulla sua superficie

Superficie di Giove (credito: Gerald Eichstädt, NASA / JPL-Caltech / SwRI / MSSS)

La superficie di Giove, sebbene possa apparire altrimenti dalle foto che i vari satelliti e le varie sonde ci hanno mandato, non è per nulla piana ed è altamente irregolare. Le nuvole sono poste a diverse altezze e possono formare vere e proprie cime.

Sebbene non abbia una superficie solida ma più che altro un miscuglio vorticoso e caotico di correnti e vortici di gas, l’atmosfera di Giove e quella più profonda se comparata a tutte le atmosfere degli altri pianeti del sistema solare. In realtà non si sa neanche bene quando finisce ma di solito gli astronomi considerano l’atmosfera di Giove terminata quando raggiunge i 100 kPa (ossia 1 bar).

Una nuova immagine a colori della superficie del pianeta più grande del sistema solare è stata realizzata dallo scienziato non professionista Gerald Eichstädt. L’immagine riprende due punti “luminosi” che sovrastano il resto delle nuvole.
È un’immagine che mostra un po’ più chiaramente, rispetto alle altre che siamo soliti vedere e che riguardano Giove, il movimento caotico di gas che formano la superficie di questo pianeta.

Eichstädt ha Utilizzato una immagine scattata dalla JunoCam della sonda Juno della NASA creando un’immagine a colori migliorata. L’immagine originale è stata scattata il 29 maggio 2019 da una distanza di 9700 km ed è quella che potete vedere qui sopra (cliccateci sopra per poterla ingrandire a piacimento).

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook