Individuata prima espulsione di massa coronale di una stella diversa dal Sole

Quella che può essere considerata come la prima osservazione di un’esplosione di massa coronale (CME) di una stella che non sia il nostro Sole è stata individuata da un gruppo di ricercatori guidati da Costanza Argiroffi, astronoma dell’Università di Palermo.
Le escursioni di massa coronale si verificano spesso sulla superficie del Sole quando quest’ultimo erutta globi di plasma e particelle cariche dalla zona della corona.

In questo nuovo studio i ricercatori hanno individuato un’esplosione prodotta da una stella con una massa di circa tre volte quella della nostro Sole. La stella, denominata HR 9024, si trova ad una distanza di 450 anni luce.
La scoperta è avvenuta analizzando alcuni set di dati prodotti dal Chandra X-ray Observatory della NASA circa 10 anni fa.

Nello specifico, i ricercatori, mentre osservavano alcuni cambiamenti nelle lunghezze d’onda dei raggi X prodotti dalla stella, notavano che, secondo i dati, del materiale doveva essere stato espulso dalla corona a seguito di una fiammata, ossia di un classico brillamento.

Secondo i ricercatori, questa scoperta potrebbe aiutare a spiegare anche perché non è mai stato individuato un CME per un’altra stella fino ad ora: il materiale in parte espulso potrebbe infatti non essere in grado di sfuggire al forte campo magnetico di una stella più massiccia e più grande del sole, tornando dunque indietro verso la superficie.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi