Infezioni da Clostridioides difficile, perossido di idrogeno efficace per disinfezioni secondo nuovo studio

Credito: 3345557, Pixabay, ID: 6861512

Secondo un comunicato emesso dalla Association for Professionals in Infection Control and Epidemiology (APIC) utilizzare il perossido di idrogeno aerosolizzato per trattare le infezioni da Clostridioides difficile potrebbe rivelarsi molto efficace a fronte di nuovi risultati conseguiti tramite uno studio durato 10 anni.[1] I risultati dello studio sono stati pubblicati sull’American Journal of Infection Control.[2]

L’infezione da Clostridioides difficile

L’infezione da Clostridioides difficile è ancora una delle più diffuse per quanto riguarda le infezioni collegate all’assistenza sanitaria e quindi nelle strutture sanitarie come gli ospedali. I soggetti che rimangono infettati dal C. difficile possono non presentare sintomi oppure possono presentarne vari che possono essere più gravi o meno gravi. Si può andare, come spiega il comunicato, da una diarrea lieve fino ad un’infiammazione grave del colon, tanto grave che può essere pericolosa anche per la vita. Solo negli Stati Uniti, l’infezione da C. difficile provoca più di 12.000 morti ed è causa di più di 6 miliardi di dollari di costi (dati dei Centers for Disease Control and Prevention e della Joint Commission).[1]

Clostridioides difficile produce tossine che si diffondono facilmente

Il livello di gravità risiede nel fatto che questo batterio produce delle spore tossiche che possono facilmente trasmettersi ai soggetti umani anche tramite il contatto con le superfici come può essere la superficie di un corrimano del letto, quella delle apparecchiature o anche quella delle maniglie delle porte.
Proprio per prevenire infezioni come quella da C. difficile oggi vengono messe in atto complicate politiche di igiene sia personale che ambientale. Tuttavia il batterio risulta sempre difficile da eradicare soprattutto negli ambienti ospedalieri.

Il nuovo studio

Christopher L. Truitt, ricercatore della Wayland Baptist University nonché autore maggiore del nuovo studio, i risultati suggeriscono che l’utilizzo di un sistema basato sul perossido di idrogeno aerosolizzato può rivelarsi molto utile per quanto riguarda la riduzione delle infezioni da C. difficile negli ospedali.
I ricercatori hanno analizzato i dati provenienti da una grossa struttura ospedaliera di Filadelfia, dati raccolti in un periodo di 10 anni. Hanno confrontato l’infezione da questo batterio collegata all’assistenza sanitaria prima e dopo l’implementazione di una politica di pulizia delle stanze dei pazienti a seguito della dimissione o del trasferimento degli stessi.

Risultati

I risultati sembrano suggerire che l’utilizzo di un sistema di disinfezione con l’ausilio di perossido di idrogeno aerosolizzato contribuisce a riduzioni significative del rischio di infezione da questo batterio. I ricercatori hanno calcolato una riduzione del 41% del tasso di infezione da Clostridioides difficile dopo l’implementazione del suddetto sistema di disinfezione.

Note e approfondimenti

  1. New Study Finds Aerosolized Hydrogen Peroxide Can Significantly Reduce C. difficile Infections in Hospital Settings – APIC
  2. Evaluation of an aerosolized hydrogen peroxide disinfection system for the reduction of Clostridioides difficile hospital infection rates over a 10 year period – American Journal of Infection Control (DOI: 10.1016/j.ajic.2021.11.021)

Articoli correlati


Tag

Condividi questo articolo


Dati articolo

Informazioni su Genni Pettorino 4429 Articoli
Ciao, sono l'amministratore del sito. Per contattarmi puoi usare questa pagina: Contatti