Intelligenza artificiale può predire personalità osservando movimenti degli occhi

L’intelligenza artificiale potrebbe a breve predire anche la nostra personalità semplicemente guardandoci negli occhi. È il risultato a cui è giunto uno studio della University of South Australia in collaborazione con l’Università di Stoccarda, la Flinders University e l’Istituto Max Planck in Germania.

Nel contesto di una ricerca tesa a studiare l’eventuale creazione di algoritmi di apprendimento automatico per dimostrare legami tra la personalità e i movimenti oculari, i ricercatori hanno avuto un buon responso.
Gli esperimenti hanno mostrato che i movimenti oculari delle persone possono rivelare se esse sono socievoli, curiose o coscienziose. L’algoritmo riusciva infatti a riconoscere, in maniera piuttosto affidabile, almeno quattro dei principali tratti della personalità umana: nevroticismo, estroversione, gradevolezza e coscienziosità.

Gli esperimenti sono stati eseguiti esaminando i movimenti oculari di 42 partecipanti mentre questi svolgevano compiti quotidiani. In una seconda fase gli stessi partecipanti hanno poi dovuto compilare vari questionari.

Secondo Tobias Loetscher, ricercatore della University of South Australia impegnato nel progetto, si tratta di uno studio che fornisce approfondimenti importanti per tutti i settori emergenti relativi all’elaborazione dei segnali sociali e in generale della robotica sociale: “C’è sicuramente il potenziale con queste scoperte per migliorare le interazioni uomo-macchina. Le persone sono sempre alla ricerca di servizi personalizzati e migliorati, tuttavia i robot e i computer odierni non sono socialmente consapevoli, quindi non possono adattarsi a segnali non verbali. Questa ricerca offre l’opportunità di sviluppare robot e computer in modo che possano diventare più naturali e meglio interpretare i segnali sociali umani.”

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi