Ipertensione supina, cuscinetti riscaldanti di notte possono aiutare secondo studio

Cuscinetti riscaldanti applicate durante la notte per aiutare le persone con ipertensione supina potrebbero rivelarsi una buona soluzione secondo un articolo pubblicato sul sito dell’American Heart Association.

L’ipertensione supina è una condizione che vede l’aumento della pressione del sangue quando si è sdraiati, ad esempio quando si dorme.
Questa condizione è presente in circa la metà delle persone che soffrono in generale di insufficienza autonomica, una patologia degenerativa cronica che riguarda il sistema nervoso che regola le funzioni volontarie del corpo, tra cui anche la pressione sanguigna.

Lo studio preso in considerazione dall’articolo ha riguardato l’analisi di 10 pazienti con insufficienza autonomica e ipertensione con un’età media di 76 anni e con una pressione sistolica di 168 mm Hg in posizione sdraiata.
Nel corso degli esperimenti, i pazienti ricevevano calore da una fonte a 100 °F composta da un cuscinetto medico riscaldante collocato sotto il busto.

I ricercatori scoprivano che questa “terapia del calore” riduceva la pressione arteriosa sistolica per un massimo di 30 mm Hg dopo quattro ore di trattamento notturno.
Come specifica Luis E. Okamoto, l’autore dello studio nonché professore presso il Vanderbilt University Medical Center di Nashville, questa esposizione al calore “diminuisce la pressione sanguigna spostando il sangue sui vasi cutanei”.

Lo stesso ricercatore ammette che questo tipo di approccio può essere realmente utile per trattare l’ipertensione in posizione supina senza far ricorso ai farmaci anche se altri studi saranno necessari per verificare gli effetti a lungo termine.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook