Iron Man esiste davvero, o almeno la sua tuta a propulsione

Somiglia tantissimo alla tuta superaccessoriata di Iron Man quella realizzata dall’inventore britannico Richard Browning che, tra l’altro, è riuscito ad entrare anche nel Guinness dei primati. Il record? Quello di essere stato l’uomo più veloce del mondo con una tuta a propulsione controllata dal corpo. Browning ha infatti registrato una velocità di 51,5 chilometri orari.

Browning è riuscito a costruire una tuta, non si sa quanto realmente ispirato dai film di Iron Man, dotata di sei micro turbine a gas alimentate con cherosene. Ogni turbina vanta 22 kg di spinta e la direzione può essere controllata dai movimenti del corpo.
Non si tratta di un puro sfizio personale: l’inventore è realmente convinto di poter portare nel mercato un oggetto del genere che, secondo il suo parere, può davvero cambiare il trasporto personale.

Secondo Browning ci troviamo in un tempo in cui il trasporto personale con la propulsione, che sia questa attivata da una tuta fantascientifica oppure da un hoverboard, è ancora ai primordi e notevoli progressi saranno effettuati nei prossimi anni.
Intanto i suoi voli a braccia aperte sopra l’acqua del porto di Cowes, Inghilterra, hanno lasciato a bocca aperta non poche persone.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi