Libellule ingorde predatrici, possono mangiare quasi un chilo di insetti in due mesi

Enallagma cyathigerum

Uno studio condotto da ricercatori dell’Università di Turku, in Finlandia, mostra che le libellule, un gruppo di insetti volanti appartenente all’ordine degli odonati (Odonata) insieme all’altro gruppo delle damigelle, sono molto voraci e sono capaci di mangiare centinaia di migliaia di insetti in una sola estate e nei pressi di un solo stagno, una massa equivalente a poco meno di un chilo.

Nel tentativo di capire chi tiene sotto controllo durante le estati il numero degli insetti che possono svilupparsi in un habitat così favorevole come quello umido e protettivo degli stagni, il team di ricercatori ha scoperto che questi insetti la fanno pressoché da padroni in termini di biomassa divorata.
I ricercatori hanno analizzato le feci di diverse damigelle estraendone il DNA e tramite particolari trappole per insetti hanno conosciuto di più sulle loro diete.

Hanno inoltre segnato varie damigelle con una serie di numeri sulle ali per poi rilasciarle, catturarle di nuovo e comprendere i loro spostamenti e in generale le loro abitudini di vita, anche per stimare il numero totale di individui nell’area prese in esame.
I ricercatori si sono concentrati soprattutto su queste quattro specie: Enallagma cyathigerum, Coenagrion hastulatum, Coenagrion lunulatum e Coenagrion pulchellum.

Scoprivano che queste quattro specie di libellule consumavano una media di cibo, costituito naturalmente di varie specie di piccoli insetti, di 870 grammi nel giro di due mesi.
Alcune libellule arrivavano a consumare una massa di insetti equivalente al 66% del loro peso corporeo in 2,1-4,7 giorni. Gli insetti divorati erano di moltissime specie ed appartenevano a quattro classi, 19 ordini e circa 140 generi.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook