Livelli di ossigeno negli oceani diminuiti del 2% negli ultimi 50 anni

I livelli di ossigeno negli oceani sono in calo secondo una ricerca presentata in una conferenza internazionale tenutasi a Kiel ed organizzata dal Collaborative Research Centre 754.
Secondo lo studio, nel corso degli ultimi cinquant’anni l’ossigeno e diminuito di dover 100 a livello globale negli oceani della Terra.

Secondo Andreas Oschlies, portavoce della SFB754, “Circa 10 anni fa, quando iniziammo a concentrarci più intensamente sulle complesse relazioni fisico-biogeochimiche nell’oceano, avevamo solo una conoscenza molto frammentaria delle zone minime di ossigeno che erano considerate ‘noiose’ da molti scienziati. Tuttavia, la fornitura di nutrienti e ossigeno è di vitale importanza, soprattutto per le aree molto produttive dell’oceano mondiale al largo del Perù e dell’Africa occidentale. A causa del cambiamento climatico, le zone a bassa concentrazione di ossigeno si stanno diffondendo, i cicli dei nutrienti e le condizioni di vita stanno cambiando, con effetti potenzialmente a lungo raggio sullo stato dell’oceano”.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi