Livelli troppo alti di piombo nel sangue durante gravidanza collegati a obesità dei bambini

Livelli troppo alte di piombo nel sangue possono essere collegati a probabilità maggiori da parte delle donne incinte di mettere al mondo bambini che possono poi essere in sovrappeso o diventare obesi nel corso della loro infanzia secondo uno studio pubblicato su JAMA Network Open.

Il team di ricercatori, condotto da Xiaobin Wang, ricercatore della Johns Hopkins Bloomberg School of Public Health di Baltimora, si è rifatto ai dati di 1442 donne e dei loro figli.
A queste donne era stato prelevato il sangue ed erano stati analizzati i livelli di piombo da 24 a 72 ore dopo il parto.

I bambini sono stati poi analizzati periodicamente per quanto riguarda il peso nel corso della loro infanzia.
Quando avevano un’età media di 8,1 anni, i bambini che erano nati da madri con livelli di piombo nel sangue più alti mostravano una probabilità quattro volte maggiore di essere in sovrappeso oppure obesi.

Questo rischio diminuiva se le stesse donne con alti livelli di piombo nel sangue mostravano livelli adeguati di folati, sempre per quanto riguarda il sangue prelevato da 24 a 72 ore dopo il parto.
Secondo i ricercatori, l’acido folico potrebbe essere d’aiuto per quelle donne incinte che mostrano livelli troppo elevati di piombo nel sangue.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook