Livello del mare sempre più alto, aumenteranno erosioni e inondazioni costiere

Con il riscaldamento globale in corso e con il conseguente aumento del livello del mare, gli oceani di tutto il mondo diventeranno più variabili in quanto lo stesso innalzamento del livello marino altererà i cicli di marea e aumenterà le probabilità di inondazioni costiere ed erosione delle stesse coste secondo un nuovo studio condotto da ricercatori dell’Università delle Hawaii.

Il livello del mare si sta alzando non solo per lo scioglimento del ghiaccio delle calotte polari o del ghiaccio marino ma anche perché si verifica un fenomeno definito “espansione termica” che, nelle fasi più calde, vede l’espansione dell’acqua del mare. Lo studio condotto da Matthew Widlansky, direttore de Sea Level Center dell’Università hawaiana, prende in considerazione anche questo secondo fattore per capire le proiezioni future dei livelli marini.
In questo modo i ricercatori hanno scoperto che tutti i modelli analizzati concordavano su un punto in particolare: una tendenza maggiore alla variabilità su scale temporali stagionali-interannuali.

“Seguendo le leggi termodinamiche, la variabilità del livello del mare aumenta in un clima più caldo perché le stesse variazioni di temperatura, ad esempio legate al ciclo stagionale, causano una maggiore galleggiabilità e fluttuazioni del livello del mare”, spiega Fabian Schloesser, altro ricercatore che ha partecipato allo studio.
In pratica i due ricercatori prevedono un aumento delle inondazioni costiere per il prossimo futuro cosa che sottolinea quanto sarà importante il monitoraggio del livello dello stesso mare nonché gli studi che tenderanno a fare previsioni sempre più precise.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook