Lo rileva anche studio: piccoli piaceri della vita sono molto importanti

Quante volte abbiamo sentito che bisogna godere dei piccoli piaceri della vita senza pensare troppo, almeno in quei momenti, ai progetti a lungo termine?
Ora sembra certificarlo anche uno studio: godere di quei piccoli momenti che portano relax e piacere, come rilassarsi su un divano o assaggiare un cibo delizioso, contribuiscono ad un maggiore autocontrollo, una cosa che poi si riverbera ed ha effetti positivi anche nel tentativo di raggiungere obiettivi più a lungo termine.
Lo studio è stato pubblicato su Personality and Social Psychology Bulletin.

L’autocontrollo è a sua volta importante per raggiungere gli obiettivi più a lungo termine, come portare avanti una dieta o imparare una lingua straniera. L’autocontrollo ci aiuta a dare priorità a questi obiettivi a lungo termine rispetto ai piaceri più momentanei.
Secondo Katharina Bernecker, una ricercatrice di psicologia motivazionale all’Università di Zurigo nonché una delle autrici dello studio,”la ricerca sull’autoregolazione dovrebbe prestare la stessa attenzione all’edonismo o al piacere a breve termine” oltre che sull’autocontrollo.

I ricercatori hanno in un certo senso misurato la capacità di concentrarsi sui bisogni immediati e di concedersi dei piaceri a breve termine di vari partecipanti attraverso un questionario.
La ricercatrice, insieme alla collega Daniela Becker della Radboud University, scopriva che durante questi momenti “edonistici”, apparentemente relegati solo al puro piacere temporaneo, alcune persone venivano comunque distratte da pensieri invadenti perché cominciavano a pensare ad attività oppure a compiti che avrebbero dovuto svolgere.

Si tratta di pensieri su obiettivi a lungo termine che possono contrastare la capacità di rilassarsi in quei brevi momenti.
Tuttavia, come dimostravano risposte al questionario, c’erano anche soggetti che riuscivano pienamente a godersi quelle situazioni e ad ottenere un senso di benessere più alto. Il senso di benessere non aveva effetti positivi poi solo nel breve termine ma significava una probabilità minore di soffrire di depressione e di ansia.

Secondo quanto spiega la Bernecker ricercare i piccoli piaceri della vita e raggiungere gli obiettivi più a lungo termine sono due aspetti che non debbono essere in conflitto tra loro: “La nostra ricerca dimostra che entrambi sono importanti e possono completarsi a vicenda nel raggiungimento del benessere e della buona salute. È importante trovare il giusto equilibrio nella vita di tutti i giorni”.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook