Lucertole vivipare a forte rischio di estinzione a causa del riscaldamento globale

A subire maggiormente gli effetti del riscaldamento globale in corso nei prossimi decenni saranno soprattutto le lucertole secondo un nuovo studio condotto dalla Nottingham Trent University e dall’Università di Lincoln.

In particolare, saranno le lucertole che producono prole viva rispetto a quelle che depongono le uova a subire ancora più grandemente questi effetti nel corso dei prossimi sessant’anni.
Gli scienziati hanno infatti studiato gli effetti degli aumenti di temperature su varie specie di lucertole vivipare oppure ovipare.

I risultati che hanno ottenuto, tra l’altro, confermano la teoria emergente riguardo al fatto che la riproduzione vivipara, che prevede il parto di prole viva, si sia evoluta nelle lucertole per colonizzare i climi più freddi, ad esempio quelli alle altitudini o alle latitudini più elevate.
L’evoluzione ha permesso alle lucertole madri di “trattenere” le uova nei loro corpi affinché fosse lo stesso corpo della madre a fungere da incubatrice.

Questo stesso adattamento, che ha permesso una maggiore diffusione delle popolazione, le sta comunque trascinando verso l’estinzione secondo Daniel Pincheira-Donoso, uno degli autori dello studio.
Come spiegato nel comunicato stampa, la riproduzione di prole viva non risulta molto efficace negli ambienti più caldi e se i rettili sviluppano a livello evoluzionistico questa capacità restano poi a “intrappolati” nei luoghi più freddi e non riescono più ad adattarsi con facilità al caldo.

Tra l’altro gli stessi studiosi hanno accertato che le specie di lucertole vivipare si stanno spostando verso le cime delle montagne o comunque ad altitudini più elevate a velocità significativamente maggiori rispetto alle specie che depongono le uova, altra conferma di questa interessante teoria.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook