Lupi più prosociali dei cani secondo esperimento

Una fase dell'esperimento (credito: Rachel Dale)

I lupi risulterebbero animali più prosociali rispetto ai cani secondo un esperimento condotto dalla ricercatrice Rachel Dale del Wolf Science Center di Vienna. La ricercatrice insieme ai suoi colleghi ha analizzato i comportamenti di nove lupi e sei cani allevati presso il centro addestrando ogni animale ad utilizzare il naso per premere un simbolo.
Alla pressione di questo pulsante su un touchscreen, uno speciale dispositivo consegnava il cibo in un recinto adiacente. In questo recinto adiacente poteva essere presente o meno un altro animale della stessa specie e dello stesso branco.

I risultati mostravano chiaramente che i lupi sceglievano di fornire più cibo al recinto adiacente quando questo conteneva un membro del proprio banco rispetto a quanto facevano i cani. Se l’esperimento veniva ripetuto con due lupi provenienti da diversi branchi, non c’era invece differenza tra il comportamento dei lupi e quello dei cani.
I cani, infatti, non consegnavano più cibo al recinto adiacente quando quest’ultimo era occupato da un membro del proprio branco. Risultati che suggeriscono abbastanza chiaramente che i lupi sono più prosociali dei cani allevati in condizioni simili e presenti in un branco.

Ciò contrasta anche con l’ipotesi secondo cui il cane, essendo stato addomesticato, è caratterizzato da tendenze più cooperative e sociali. Secondo i ricercatori, il comportamento prosociale maggiore nei lupi rispetto ai cani risiede nei loro tratti ancestrali dato che i lupi fanno più affidamento sulla cooperazione per sopravvivere.
Secondo la ricercatrice “Questo studio dimostra che l’addomesticamento non rende necessariamente i cani più prosociali. Piuttosto sembra che la tolleranza e la generosità verso i membri del gruppo aiutino a produrre livelli elevati di cooperazione, come si vede nei lupi”.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook