Madri di bonobo cercano “fidanzate” per i figli e fanno da guardia durante accoppiamento

Osservando gruppi di bonobo nella Repubblica Democratica del Congo, un gruppo di ricercatori ha scoperto un comportamento inusuale da parte delle femmine.
Queste ultime sono solite favorire gli incontri tra i loro figli maschi ed altre femmine per assicurarsi che si accoppino.

E c’è di più: dopo averli “introdotti” alle femmine, fanno persino la guardia mentre i due si accoppiano per verificare che le cose vadano a buon fine e per evitare eventuali interruzioni, probabilmente provocate da altre madri alla ricerca di potenziali “fidanzate” per i propri figli.
Lo rivela un nuovo studio apparso su Current Biology.

Il tutto accade perché nei gruppi di bonobo i maschi di alto rango monopolizzano le fasi di accoppiamento lasciando ben poco ai maschi di rango inferiore. Le madri di questi ultimi, per far sì che i propri figli possano accoppiarsi e portare avanti i propri geni, vanno in giro alla ricerca di femmine e le fanno incontrare con i propri figli.
Nel fare questo, cercano anche di interrompere eventuali tentativi di corteggiamento da parte di altri maschi.

Secondo i ricercatori, quei bonobo che possono vantare una madre più attiva in tal senso, hanno una probabilità tre volte più alta di produrre parole rispetto ai bonobo con le madri meno attive o senza questo tipo di supporto che, tra l’altro, non è riservato alle figlie femmine.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo


Resta aggiornato su Facebook

Fai una ricerca

Tag principali

Commenta per primo

Rispondi