Maggior parte delle compagnie aeree falliranno in poche settimane secondo esperti

La maggior parte delle compagnie aeree del mondo potrebbe fallire nel giro di poche settimane: è quanto dichiarano gli esperti del Centro CAPA per l’aviazione australiano, una società di consulenza tra le maggiori al mondo per quanto riguarda l’aviazione.

Gli esperti avvertono che se non verranno prese presto misure urgenti, l’impatto del coronavirus della COVID-19, rappresentato perlopiù dalle restrizioni che i governi di tutto il mondo stanno imponendo per quanto riguarda i viaggi, avrà conseguenze letali per la maggior parte delle compagnie aeree mondiali. Molte di queste giungeranno presto portate alla bancarotta tecnica.

È ciò potrebbe avvenire anche abbastanza velocemente: si parla di settimane, o di pochissimi mesi, a seconda delle riserve di liquidità che le varie compagnie hanno a disposizione.
Secondo gli esperti del CAPA un’azione coordinata dei governi è assolutamente necessaria per evitare una “catastrofe”.

Gli stessi esperti temono che comunque le risposte dei governi saranno abbastanza tiepide e si limiteranno al salvataggio di un’unica compagnia aerea nazionale selezionata, un atteggiamento che porterà comunque a tantissime “vittime” considerando che le compagnie aeree considerabili come “non nazionali” sono tantissime in tutto il mondo e spesso sono aziende di grosse dimensioni.
Con i passeggeri praticamente di tutto il mondo che si affrettano a cancellare i voli e con i vettori a terra, le prime compagnie aeree cominceranno a fallire già entro i primi di maggio.

Approfondimenti

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo

Resta aggiornato su Facebook