Mappato il genoma umano in 4-D, ossia mentre si piega

Un gruppo di ricercatori, tra cui alcuni del Baylor College of Medicine, dell’Università Rice, dell’Università di Stanford e del Broad Institute del MIT, ha annunciato di aver mappato per la prima volta il genoma umano in 4-D. In sostanza, oltre ad averlo mappato in 3D, i ricercatori di registrare anche un particolare processo durante il quale il genoma stesso tende a piegarsi. Lo studio è stato pubblicato su Cell.

Nello specifico, la squadra di ricercatori ha mappato uno specifico loop che si verifica quando una cellula umana risponde ad uno stimolo. Quando succede, gli elementi del DNA che si trovano più distanziati vanno a raggrupparsi lungo il cromosoma tramite una riorganizzazione responsabile della modifica dei geni attivi.

Secondo Suhas Rao, uno degli scienziati dietro allo studio, “Prima, potevamo fare mappe di come il genoma fosse ripiegato quando era in uno stato particolare, ma il problema con un quadro statico è che se nulla cambia, è difficile capire come funzionano le cose. Il nostro approccio attuale è più simile alla realizzazione di un film, possiamo guardare le pieghe mentre scompaiono e riappaiono”.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi