Mini reni creati in laboratorio da cellule delle urine

Reni organoidi creati da cellule umane, tra cui anche cellule di urina, sono stati realizzati in laboratorio da un gruppo di scienziati dell’Università di Utrecht, dell’University Medical Center di Utrecht e dell’Hubrecht Institute.

Questi “mini reni” vanno dunque ad arricchire quella categoria di tessuti ed organi umani creati in laboratorio che sta vedendo grandi passi avanti grazie alla coltivazione delle cellule staminali pluripotenti. Questa ricerca mostra che queste ultime possono rivelarsi utili anche per quanto riguarda i reni.

Non si tratta di veri e propri organi creati in laboratorio, men che meno di organi trapiantabili in esseri umani naturalmente, ma di strutture organiche che assomigliano molto, proprio a livello strutturale, agli organi corrispondenti, in questo caso ai reni.
Questi “reni” creati laboratorio potrebbero rivelarsi utile per una varietà di scopi, per studiare le malattie renali ereditarie, le infezioni e il cancro che coinvolgono questi organi.

Ad esempio quando si fa un trapianto di reni, i pazienti sono sempre a rischio di contrarre infezioni virali e non esistono trattamenti efficaci per questo. Utilizzando questi reni creati laboratorio si possono indurre infezioni in essi, si possono studiare meglio le cause e l’eventuale creazione di farmaci specifici.

Fonti e approfondimenti

Articoli correlati


Condividi questo articolo

Disclaimer medico

Notizie scientifiche.it è un sito di notizie, non di consigli medici. Leggi anche il nostro disclaimer medico.

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi