Missioni Artemis, NASA assegna 2,7 miliardi di dollari a Lockheed Martin per tre capsule Orion

Una tranche di 2,7 miliardi di dollari è stata stanziata dalla NASA in favore di Lockheed Martin per la costruzione di tre capsule Orion che serviranno agli astronauti per approdare di nuovo sulla Luna entro il 2024 (almeno si spera).

Le capsule serviranno per le missioni Artemis da III a V (la terza vedrà il primo approdo di umani sulla superficie della luna dopo la missione Apollo 17 del 1972) e ogni capsula potrà trasportare fino a quattro astronauti.

Altre tre capsule dovrebbero essere ordinate entro 2022 per le missioni Artemis da VI a VIII, missioni queste ultime ancora da definire anche per quanto riguarda le eventuali presenze di equipaggi umani.

Altre sei capsule potrebbero poi essere ordinate in seguito a seconda anche dell’evoluzione di queste emissioni.
Le capsule Orion saranno navicelle “altamente capaci e all’avanguardia”, come riferisce Jim Bridenstine, amministratore della NASA, progettate in maniera specifica per le missioni nello spazio profondo con equipaggio umano.

Queste capsule rappresenteranno la struttura di base delle navicelle che saranno utilizzate anche per la futura esplorazione del resto del sistema solare da parte della NASA.
Si prevede che il primo sbarco sulla Luna dovrebbe avvenire con la missione Artemis III nel 2024.

L’equipaggio dovrebbe essere composto da due astronauti di cui una donna, anche se l’intero programma Artemis risulta al momento leggermente in ritardo.
Ciò significa che il volo della prima missione, Artemis I, che dovrà vedere una sonda senza equipaggio raggiungere la Luna e ritornare, potrebbe essere posticipato rispetto alla previsione del 2020 fatta fino ad ora.

Articoli correlati

Condividi questo articolo

Dati articolo


Resta aggiornato su Facebook