Neoclinus blanchardi, il pesce dalla bocca enorme per spaventare altri maschi

Neoclinus blanchardi (credito immagine: File:Fringehead.jpg - Wikimedia Commons, James Martin, PD, cropped)

Esiste un pesce che ha una bocca così grande che, alla sua massima apertura, supera anche l’estensione in altezza del corpo stesso. Si tratta della specie Neoclinus blanchardi che vive lungo le coste della California e della Bassa California vicino ai fondali.
Questo strano e bitorzoluto pesce vanta due occhi a palla ed una bocca con una serie di denti che è solito aprire del tutto per spaventare predatori ma soprattutto altri maschi della sua specie: chi riesce ad aprire in misura maggiore la bocca dimostra di essere più grande e più spaventoso e può minacciare gli altri in maniera più effettiva, secondo Watchaparong Hongjamrassilp, ricercatore dell’Università della California.

Lunghi tra i 20 e i 30 cm, questi pesci sono soliti vivere in gusci di lumache abbandonate dai proprietari oppure nelle tane delle vongole. Sono soliti cibarsi di altri pesci più piccoli, crostacei o piccoli polpi ai quali tendono agguati nascondendosi nei fondali.
Ritornando all’incredibile estensione dell’apertura della bocca, lo scienziato ha scoperto che il sistema di apertura che questi pesci attuano per spaventare i propri simili è dovuto ad una particolare composizione della mascella superiore che risulta estremamente lunga e che va allargandosi ai lati quando il pesce apre la bocca.
Le guance vantano poi una estesa elasticità in modo da rendere possibile la stessa apertura.

Quando due pesci maschi di questa specie cominciano a tentare di spaventarsi a vicenda aprendo le loro immense bocche, di solito non si arriva mai ad una vera e propria lotta e capita talvolta che uno dei pesci possa addentare l’intera testa dell’altro nella bocca senza tuttavia effettuare veri e propri danni. Non risulta poi chiaro come l’apertura della bocca possa influire a livello di corteggiamento a riguardo delle femmine.

Fonti e approfondimenti



Condividi questo articolo

Resta aggiornato su Facebook: clicca su “Mi piace questa pagina”


Commenta per primo

Rispondi